Home Altri Messaggi

Messaggio di Medjugorje

Messaggio di Medjugorje
25 Dicembre 2013

"Cari figli! Vi porto il Re della pace perché Lui vi dia la Sua pace. Voi, figlioli, pregate, pregate, pregate. Il frutto della preghiera si vedrà sui volti delle persone che si sono decise per Dio e per il Suo Regno. Io con il mio figlio Gesù vi benedico tutti con la benedizione della pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata."

 

 

Vescovo di Timisoara



Sua Eccellenza
Monsignor Martin Roos

Vescovo di Timisoara



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Altri Messaggi Stampa E-mail

1981
 

25 giugno: Dopo aver pregato il Credo e sette Pater, Ave e Gloria, la Madonna intona il canto «Vieni, vieni, Signore» e poi scompare.


26 giugno: «Io sono la Beata Vergine Maria». Comparendo nuovamente alla sola Marija, la Madonna dice: «Pace. Pace. Pace. Riconciliatevi. Riconciliatevi con Dio e tra di voi. E per fare questo è necessario credere, pregare, digiunare e confessarsi».


27 giugno: A Vicka che chiede se ella preferisca la preghiera o i canti, la Madonna risponde: «Entrambi: pregate e cantate». Dopo un po’ la Vergine risponde alla domanda sul comportamento che devono tenere i francescani della parrocchia di San Giacomo: «Che i frati siano saldi nella fede e proteggano la fede del popolo».


28 giugno: «Che il popolo creda e perseveri nella fede».


29 giugno: «Non c’è che un solo Dio e una sola fede. Credete fermamente e non abbiate paura».
 

3 luglio: «Prima dei sette Pater, Ave e Gloria pregate sempre il Credo».


13 luglio: La Madonna dice piangendo: «Avete dimenticato la Bibbia».


19 luglio: «Anche quando sulla collina lascerò il segno che vi ho promesso, molti non crederanno. Verranno sulla collina, si inginocchieranno, ma non crederanno. È ora il tempo di convertirsi e di fare penitenza».


27 luglio: «Cantate insieme a me». Dopo il canto la Madonna esorta i veggenti: «È bello sentirvi. Continuate così».


2 agosto: Su richiesta dei veggenti, la Madonna concede che tutti i presenti all’apparizione possano toccarle il vestito, il quale alla fine rimane imbrattato: «Coloro che hanno sporcato il mio vestito sono quelli che non sono in grazia di Dio. Confessatevi frequentemente. Non lasciate che nella vostra anima rimanga a lungo anche soltanto un piccolo peccato. Confessatevi e riparate i vostri peccati».


8 agosto: «Fate penitenza. Rafforzate la vostra fede con la preghiera e i sacramenti».


13 agosto: «Pregate il Rosario ogni giorno. Pregate insieme». Dopo circa due ore la Madonna riappare: «Grazie per aver risposto alla mia chiamata».


15 agosto: «Mi chiedete della mia assunzione. Sappiate che sono salita al Cielo prima della morte».


16 agosto: «Pregate con il cuore. Per questo, prima di iniziare a pregare, chiedete perdono e perdonate a vostra volta».


29 agosto: «Mi domandate di quella donna che vorrebbe lasciare il marito perché la fa soffrire. Io dico: resti con lui e accetti la sofferenza. Anche Gesù ha sofferto».


31 agosto: «Perché quel bambino ammalato possa guarire, è necessario che i suoi genitori credano fermamente, preghino ardentemente, digiunino e facciano penitenza».


3 settembre: «All’inizio della corona del Rosario pregate sempre il Credo».


8 settembre: «Non abbiate paura. Desidero che siate colmi di gioia e che la gioia si legga sul vostro volto».


15 settembre: «Sono venuta a Medjugorje perché qui ci sono molti buoni credenti. Desidero restare con voi per convertire il maggior numero possibile di persone e ridare la pace a quelli che l’hanno perduta».


19 settembre: «Perché fate tante domande? Ogni risposta è nel Vangelo».


10 ottobre: «La fede non può essere viva senza la preghiera. Pregate di più».


12 ottobre: A Vicka che le chiede di proteggere padre Jozo che è stato ingiustamente imprigionato, la Madonna risponde con un sorriso e poi intona il canto «Cristo, nel tuo nome».


30 ottobre: «In Polonia tra breve ci saranno gravi conflitti, ma alla fine i giusti prevarranno. Il popolo russo è il popolo nel quale Dio sarà maggiormente glorificato. L’Occidente ha incrementato il progresso, ma senza Dio, come se non fosse Lui il Creatore».


2 novembre: «Vi ho fatto vedere il paradiso per mostrarvi quale felicità attende coloro che amano Dio».


3 novembre: La Vergine intona il canto «Vieni, vieni, Signore» e poi aggiunge: «Io sono spesso sul monte, sotto la croce, per pregare. Mio Figlio ha portato la croce, ha sofferto sulla croce e con essa ha salvato il mondo. Ogni giorno io prego mio Figlio di perdonare al mondo i suoi peccati».


4 novembre: «Il Papa è vostro padre, è il padre spirituale di tutti. Bisogna pregare molto per lui».


6 novembre: «Avete visto l’inferno, dove vanno a finire i peccatori. Ve l’ho mostrato affinché conosciate la condizione di quelli che stanno là».


13 novembre: «Al mio arrivo e quando parto cantate sempre “Vieni, vieni, Signore”».


16 novembre: «Satana tenta di imporvi il suo potere. Non lo permettete. Rimanete saldi nella fede, digiunate e pregate. Io sarò sempre accanto a voi, a ogni vostro passo».


18 novembre: La Madonna non risponde alle domande dei veggenti, ma intona il canto «Cristo, nel tuo nome». Dopo la prima strofa dice ai veggenti: «Forza, cantate con gioia. Perché siete così pensierosi?». Dopo aver pregato intona il canto «Regina del santo Rosario» e scompare.


8 dicembre: «Oltre che al cibo, sarebbe bene rinunciare alla televisione, perché – dopo aver guardato i programmi televisivi – siete distratti e non riuscite a pregare. Potreste rinunciare anche all’alcool, alle sigarette e ad altri piaceri. Sapete da voi stessi ciò che dovreste fare».


11 dicembre: «Pregate e digiunate. Desidero che la preghiera sia sempre più radicata nel vostro cuore. Pregate di più, ogni giorno di più».


13 dicembre: «Pregate e digiunate. Non voglio dirvi altro».


14 dicembre: «Pregate e digiunate. Vi chiedo soltanto preghiera e digiuno».


16 dicembre: «Dovete soltanto pregare e digiunare».


17 dicembre: «Pregate e digiunate».


18 dicembre: «Pregate, pregate, pregate. Soltanto così io posso proteggervi. Pregate e abbandonate a me i vostri cuori perché io desidero essere sempre con voi».


23 dicembre: «La Messa di Natale sia celebrata a mezzanotte e non alla sera».


24 dicembre: «Festeggiate i prossimi giorni. Rallegratevi per Gesù che nasce. Dategli gloria amando il vostro prossimo e facendo regnare la pace tra di voi».


25 dicembre: «Amatevi gli uni gli altri. Siate fratelli tra di voi ed evitate ogni litigio. Rendete gloria a Dio, angeli miei, glorificatelo e cantate».


30 dicembre: In risposta a diverse richieste di guarigione di malati, la Madonna prega il Padre nostro. Poi intona il canto «Regina del santo Rosario» e scompare.


31 dicembre: «Dite a quei sacerdoti che non credono alle mie apparizioni che io da sempre trasmetto al mondo messaggi da parte di Dio. Mi dispiace che non credono, ma non si può obbligare nessuno a credere».


1982


4 gennaio: «Se volete essere felici, fatevi una vita semplice e umile. Pregate molto e non vi preoccupate troppo dei vostri problemi: lasciateli risolvere a Dio e abbandonatevi a Lui».


21 gennaio: «Pregate e digiunate perché tra i sacerdoti regni la pace».


25 gennaio: «Mi commuovono molto le vostre preghiere, specialmente il vostro Rosario quotidiano».
 

2 febbraio: «Vorrei che la festa in onore della Regina della Pace fosse celebrata il 25 giugno. Proprio quel giorno, infatti, i fedeli sono venuti per la prima volta sulla collina».


8 febbraio: «Voi mi chiedete il segno perché si creda alla mia presenza. Il segno verrà. Ma voi non ne avete bisogno: voi stessi dovete essere un segno per gli altri».


10 febbraio: «Pregate, pregate, pregate. Credete fermamente, confessatevi con regolarità e comunicatevi. È questa l’unica via di salvezza».


16 febbraio: «Siate sempre nella gioia». Poi la Madonna intona sorridendo il canto «Cristo, nel tuo nome» e scompare.


19 febbraio: «Seguite attentamente la santa Messa. Siate disciplinati e non chiacchierate durante la santa Messa».


23 febbraio: A una veggente che le chiede come mai ogni religione abbia un proprio Dio, la Madonna risponde: «C’è un solo Dio e in Dio non esiste divisione. Siete voi nel mondo che avete creato le divisioni religiose. E tra Dio e gli uomini c’è un unico mediatore di salvezza: Gesù Cristo. Abbiate fede in Lui».


25 febbraio: A un veggente che le chiede se tutte le religioni siano buone, la Madonna risponde: «In tutte le religioni c’è del buono, ma non è la stessa cosa professare una religione o un’altra. Lo Spirito Santo non agisce con uguale potenza in tutte le comunità religiose».


1 marzo: «Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia. Figlioli cari, se qualcuno viene da voi e vi chiede qualcosa, voi gliela date. Ecco: anch’io sto davanti ai vostri cuori e busso, ma molti non si aprono. Io vorrei tutti voi per me, ma molti non mi accettano. Pregate perché il mondo accolga il mio amore».


2 marzo: «Quando soffrite per una causa giusta, le benedizioni divine saranno per voi sempre più abbondanti».


4 marzo: «Angeli miei, non abbiate paura di nulla perché io vi sono vicina e vi proteggo. Qualunque problema abbiate, chiamatemi e io verrò subito da voi e vi aiuterò a risolvere le difficoltà nel miglior modo possibile».


8 marzo: «Prima di cominciare la Via Crucis pregate sempre il Credo».


15 marzo: «Prendetemi sul serio. Quando Dio si manifesta al mondo non lo fa per scherzo, ma per dire cose serie».


11 aprile: «È necessario formare dei gruppi di preghiera e non soltanto in questa parrocchia. I gruppi di preghiera sono necessari in tutte le parrocchie».


14 aprile: «Dovete sapere che Satana esiste. Egli un giorno si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a Satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo, ma ha aggiunto: “Non la distruggerai”. Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di Satana, ma – quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati – il suo potere verrà distrutto. Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò è diventato ancora più aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l’uso dell’acqua benedetta».


17 aprile: «Queste mie apparizioni qui a Medjugorje sono le ultime per l’umanità. Affrettatevi a convertirvi».


21 aprile: «Quando qualcuno vi procura delle difficoltà, non cercate di difendervi, ma piuttosto pregate».


26 aprile: «Tanti, che si dicono credenti, non pregano mai. La fede non può mantenersi viva senza la preghiera».


2 maggio: «Sono venuta a chiamare il mondo alla conversione per l’ultima volta. In seguito non apparirò più sulla terra. Queste sono le mie ultime apparizioni».


14 maggio: In questi giorni Giovanni Paolo II è a Fatima per l’anniversario dell’attentato e la Madonna dice: «I nemici del Papa volevano ucciderlo, ma io l’ho protetto».


20 maggio: «Sulla terra voi siete divisi, ma siete tutti figli miei. Musulmani, ortodossi, cattolici, tutti siete uguali davanti a mio Figlio e a me. Siete tutti figli miei. Ciò non significa che tutte le religioni siano uguali davanti a Dio, ma gli uomini sì. Non basta, però, appartenere alla Chiesa cattolica per essere salvati: occorre rispettare la volontà di Dio. Anche i non cattolici sono creature fatte a immagine di Dio e destinate a raggiungere un giorno la salvezza, se vivono seguendo rettamente la voce della propria coscienza. La salvezza è offerta a tutti, senza eccezioni. Si dannano soltanto coloro che rifiutano deliberatamente Dio. A chi poco è stato dato, poco sarà chiesto. A chi è stato dato molto, sarà chiesto molto. Soltanto Dio, nella sua infinita giustizia, stabilisce il grado di responsabilità di ogni uomo e pronuncia il giudizio finale».


10 giugno: «Voi sbagliate quando guardate al futuro pensando soltanto alle guerre, ai castighi, al male. Se pensate sempre al male vi mettete già sulla strada per incontrarlo. Per il cristiano c’è un unico atteggiamento nei confronti del futuro: la speranza della salvezza. Il vostro compito è quello di accettare la pace divina, di viverla e di diffonderla. E non a parole, ma con la vita».


25 giugno: «Pregate e digiunate».


20 luglio: «In purgatorio ci sono tante anime e tra queste anche persone consacrate a Dio. Pregate per loro almeno sette Pater, Ave e Gloria e il Credo. Ve lo raccomando. Molte anime sono in purgatorio da molto tempo perché nessuno prega per loro. Nel purgatorio ci sono diversi livelli: i più bassi sono vicini all’inferno, mentre quelli elevati si avvicinano gradualmente al paradiso».


21 luglio: «Cari figli, vi invito a pregare e a digiunare per la pace nel mondo. Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali. Il digiuno migliore è quello a pane e acqua. Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L’elemosina e le opere di carità non possono sostituire il digiuno».


24 luglio: «Al momento della morte si lascia la terra in piena coscienza: quella che abbiamo ora. Al momento della morte si è coscienti della separazione dell’anima dal corpo. È sbagliato insegnare alla gente che si rinasce più volte e che l’anima passa in diversi corpi. Si nasce una volta sola e dopo la morte il corpo si decompone e non rivivrà più. Ogni uomo poi riceverà un corpo trasfigurato. Anche chi ha fatto molto male durante la vita terrena può andare diritto in Cielo se alla fine della vita si pente sinceramente dei suoi peccati, si confessa e si comunica».


25 luglio: «Oggi molti vanno all’inferno. Dio permette che i suoi figli soffrano nell’inferno perché hanno commesso colpe gravissime e imperdonabili. Coloro che vanno all’inferno non hanno più possibilità di conoscere una sorte migliore. Le anime dei dannati non si pentono e continuano a rifiutare Dio. E lì lo maledicono ancor più di quanto non facessero prima, quando erano sulla terra. Diventano parte dell’inferno e non vogliono essere liberate da quel luogo».


6 agosto: «Bisogna esortare la gente a confessarsi ogni mese, soprattutto il primo venerdì o il primo sabato del mese. Fate ciò che vi dico. La confessione mensile sarà una medicina per la Chiesa d’Occidente. Se i fedeli si confesseranno una volta al mese, presto intere regioni potranno essere guarite».


8 agosto: «Meditate ogni giorno sulla vita di Gesù e sulla mia vita pregando il Rosario».


12 agosto: «Pregate. Pregate. Quando vi dico questa parola voi non la comprendete. Tutte le grazie sono a vostra disposizione, ma potete riceverle soltanto attraverso la preghiera».


18 agosto: «Per la guarigione dei malati è necessaria una fede salda, una preghiera perseverante, accompagnata dall’offerta di digiuni e di sacrifici. Non posso aiutare coloro che non pregano e non fanno sacrifici. Anche quelli che sono in buona salute devono pregare e digiunare per i malati. Quanto più credete fermamente e digiunate per la stessa intenzione di guarigione, tanto più saranno grandi la grazia e la misericordia di Dio. È bene pregare imponendo le mani sui malati ed è bene anche ungerli con olio benedetto. Non tutti i sacerdoti hanno il dono di guarire: per risvegliare questo dono il sacerdote deve pregare con perseveranza, digiunare e credere fermamente».


31 agosto: «Io non dispongo direttamente delle grazie divine, ma ottengo da Dio tutto ciò che chiedo con la mia preghiera. Dio ha piena fiducia in me. E io intercedo le grazie e proteggo in modo particolare coloro che sono consacrati a me».


2 settembre: «Affrettatevi a convertirvi. Quando si manifesterà sulla collina il segno promesso sarà troppo tardi. Questo tempo di grazia costituisce per voi una grande possibilità per convertirvi e per approfondire la vostra fede».


7 settembre: «Prima di ogni festa liturgica preparatevi con la preghiera e digiunando a pane e acqua».


9 settembre: «Oltre al venerdì digiunate a pane e acqua un’altro giorno della settimana in onore dello Spirito Santo».


16 settembre: «Vorrei dire anche al Sommo Pontefice la parola che sono venuta ad annunciare qui a Medjugorje: pace, pace, pace. Desidero che egli la trasmetta a tutti. Il mio messaggio particolare per lui è di riunire tutti i cristiani con la sua parola e la sua predicazione, e di trasmettere ai giovani quello che Dio gli ispira durante la preghiera».


20 settembre: «Per ottenere le grazie, la cosa più importante è di credere fermamente, pregare ogni giorno con la stessa intenzione e digiunare il venerdì a pane e acqua. Per la guarigione di ammalati gravi, pregate di più e digiunate di più».


25 settembre: «Il Santo Padre continui a essere instancabile e coraggioso annunciatore di pace e d’amore. Si senta sempre il padre spirituale non soltanto dei cattolici, ma di tutti gli uomini».


10 ottobre: «Troppi basano la propria fede su come si comportano i sacerdoti. Se il sacerdote non sembra all’altezza, allora dicono che Dio non esiste. Non si va in chiesa per vedere come agisce il sacerdote o per indagare sulla sua vita privata. Si va in chiesa per pregare e ascoltare la Parola di Dio che viene proclamata tramite il sacerdote».


2 novembre: «Le anime del purgatorio aspettano le vostre preghiere e i vostri sacrifici».


12 novembre: «Non andate in cerca di cose straordinarie, ma piuttosto prendete il Vangelo, leggetelo e tutto vi sarà chiaro».


23 dicembre: «Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà. Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, è un tempo di grazia per i credenti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra fede. Quando verrà il segno visibile, per molti sarà troppo tardi».


25 dicembre: «Mirjana, io ti ho scelta e ti ho detto quanto era necessario. Ti ho anche rivelato molte cose terribili che dovrai portare con te. Pensa a queste lacrime che anch’io verso. Dovrai essere sempre coraggiosa. Hai compreso rapidamente i miei messaggi e quindi ora devi anche comprendere che io devo andare. Sii coraggiosa».


1983


8 gennaio: «Voi parrocchiani potreste pregare anche quattro ore al giorno. Vi sembra troppo? Ma è appena la sesta parte della giornata. In realtà voi siete perplessi perché pensate di poter vivere soltanto di lavoro».


2 febbraio: «Compite bene i vostri doveri e fate ciò che la Chiesa vi chiede di fare».


10 febbraio: «È giunta l’ora in cui a Satana è consentito di agire con tutte le sue forze e la sua potenza. L’ora presente è l’ora di Satana».


15 febbraio: «Il mondo di oggi vive in mezzo a forti tensioni e cammina sull’orlo di una catastrofe. Può essere salvato soltanto se troverà la pace. Ma la pace potrà averla soltanto ritornando a Dio».


18 febbraio: «La preghiera più bella è il Credo. Ma tutte le preghiere sono buone e gradite a Dio se vengono dal cuore».


21 febbraio: «Voi non siete veri cristiani se non rispettate i vostri fratelli che appartengono alle altre religioni».


24 febbraio: A una veggente che le chiede consigli per una sua amica cattolica che vorrebbe sposare un ortodosso, la Madonna risponde: «Tutti siete figli miei, ma è meglio che lei non sposi quell’uomo poiché poi potrebbe avere molto da soffrire insieme ai suoi figli. Difficilmente infatti potrà vivere e seguire il suo cammino di fede».


1 aprile: «Io non piango solamente perché Gesù è morto. Io piango perché Gesù è morto dando fino all’ultima goccia del suo sangue per tutti gli uomini, ma molti miei figli non vogliono trarre da questo alcun beneficio».


20 aprile: «Vorrei convertire tutti i peccatori, ma essi non si convertono. Pregate, pregate per loro. Non aspettate. Ho bisogno delle vostre preghiere e della vostra penitenza».


25 aprile: «Il mio Cuore brucia d’amore per voi. La sola parola che desidero dire al mondo è questa: conversione, conversione. Fatelo sapere a tutti i miei figli. Chiedo soltanto conversione. Nessuna pena, nessuna sofferenza mi è di troppo, pur di salvarvi. Vi prego soltanto di convertirvi. Pregherò mio Figlio Gesù di non punire il mondo, ma vi supplico: convertitevi. Voi non potete immaginare ciò che accadrà, né ciò che Dio Padre manderà sul mondo. Per questo vi ripeto: convertitevi. Rinunciate a tutto. Fate penitenza. Ecco, qui c’è tutto ciò che desidero dirvi: convertitevi. Portate il mio ringraziamento a tutti i miei figli che hanno pregato e digiunato. Io presento tutto al mio divin Figlio per ottenere che Lui mitighi la sua giustizia nei confronti dell’umanità peccatrice».


2 maggio: «Non si vive soltanto di lavoro, ma anche di preghiera. I vostri lavori non andranno bene senza la preghiera. Offrite il vostro tempo a Dio. Abbandonatevi a Lui. Lasciatevi guidare dallo Spirito Santo. E allora vedrete che anche il vostro lavoro andrà meglio e avrete pure maggior tempo libero».
15 maggio: «Durante la novena di Pentecoste pregate e digiunate quanto più vi è possibile affinché lo Spirito Santo si diffonda nella Chiesa. Oltre al venerdì, digiunate un’altra volta alla settimana in onore dello Spirito Santo».


16 giugno: «Sono venuta per dire al mondo: Dio esiste. Dio è verità. Soltanto in Dio c’è la felicità e la pienezza della vita. Io mi sono presentata qui come Regina della Pace per dire a tutti che la pace è necessaria per la salvezza del mondo. Soltanto in Dio si trova la vera gioia dalla quale deriva la vera pace. Perciò chiedo la conversione».


25 giugno: «Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia».


26 giugno: «Amate i vostri nemici. Pregate per loro e benediteli».


2 luglio: «Ogni famiglia dedichi almeno cinque minuti al giorno di preghiera al Sacro Cuore di Gesù del quale in tutte le case vi sia l’immagine».


16 luglio: «Sappiate che le vostre giornate non sono le stesse se pregate o non pregate. Sarò molto contenta se dedicherete alla preghiera almeno un’ora al mattino e un’ora alla sera».


26 luglio: «Cari figli, oggi vi invito di nuovo alla penitenza e alla preghiera continua. In modo particolare invito i giovani a essere più attivi nella preghiera».


2 agosto: «Consacratevi al mio Cuore Immacolato. Abbandonatevi totalmente a me e io vi proteggerò e pregherò lo Spirito Santo perché si effonda su di voi. Invocatelo anche voi».


15 agosto: «Qui sono felice perché sono molti quelli che mi onorano. Ma non dimenticate che altrove vi sono molte più persone che mi feriscono e mi offendono».


29 agosto: «Sono molti quelli che, arrivati qui, hanno cominciato a pregare e a digiunare come è stato loro indicato, ma poi, tornati a casa, si sono stancati molto rapidamente, perdendo così anche le grazie già acquisite».


12 settembre: «Pregate. Pregate. Quando vi do un messaggio, non limitatevi ad ascoltarlo. Intensificate subito la vostra preghiera e vedrete quanto ciò vi renderà felici. Tutte le grazie sono a vostra disposizione: sta a voi beneficiarne. Per questo vi ripeto: pregate».


13 settembre: «Bisogna annunciare al mondo la realtà, cioè la serietà degli eventi futuri. Però non bisogna togliere la speranza perché Dio ha un suo programma e ciò che realmente conta per la gente è la conversione e la vita di fede».


26 settembre: «Mio Figlio Gesù soffre molto perché molti uomini non si convertono. Convertitevi. Riconciliatevi».


29 settembre: «Desidero che in voi crescano una grande pace e un grande amore. Quindi pregate».
 

4 ottobre: «Dio ha scelto san Francesco come suo eletto. Sarebbe bene imitarne la vita, tuttavia noi dobbiamo fare la volontà di Dio su di noi».


15 ottobre: «Voi non partecipate alla Messa come dovreste. Se sapeste quale grazia e quale dono ricevete nell’eucaristia, vi preparereste ogni giorno per almeno un’ora. Dovreste anche confessarvi una volta al mese. Sarebbe necessario in parrocchia dedicare alla riconciliazione tre giorni al mese: il primo venerdì e il sabato e la domenica successivi».


19 ottobre: «Desidero che ogni famiglia si consacri ogni giorno al Sacro Cuore di Gesù e al mio Cuore Immacolato. Sarò molto felice se ogni famiglia si riunisce mezz’ora ogni mattina e ogni sera per pregare unita».


20 ottobre: «Cari miei figli sacerdoti, cercate di diffondere la fede il più possibile. Fate in modo che in tutte le famiglie si preghi di più».


21 ottobre: «La gente si sbaglia quando si rivolge unicamente ai santi per chiedere qualcosa. L’importante è pregare lo Spirito Santo perché scenda su di voi. Avendolo si ha tutto».


1 novembre: «I santi non si pregano, ma si prega con loro».


2 novembre: «La maggior parte degli uomini, quando muore, va in purgatorio. Un numero pure molto grande va all’inferno. Soltanto un piccolo numero di anime va direttamente in paradiso. Vi conviene rinunciare a tutto pur di essere portati direttamente in paradiso al momento della vostra morte».


8 novembre: «Pregate e digiunate. Tutto ciò che potete fare per me è pregare e digiunare. È tutto ciò che mi aspetto da voi».


10 novembre: «La vostra preghiera deve essere una melodia continua».


11 novembre: «Desidero che teniate sempre un’immagine dei Cuori di Gesù e di Maria nelle vostre case».


17 novembre: «Pregate e digiunate. Se vi ripeto sempre di pregare non pensate che le vostre preghiere non siano buone, ma è perché desidero invitarvi a prolungare la vostra preghiera quotidiana e a pregare più profondamente».


18 novembre: «Qui a Medjugorje molte famiglie avevano cominciato a convertirsi con entusiasmo, ma poi sono tornate agli affanni per le cose materiali, dimenticando così l’unico vero bene. Io non sono contraria a che i fedeli cerchino anche il benessere materiale, però non devono tralasciare la preghiera».


25 novembre: «Cominciate a invocare ogni giorno lo Spirito Santo. La cosa più importante è pregare lo Spirito Santo. Quando lo Spirito Santo discende su di voi, allora tutto si trasforma e vi diventa chiaro».


26 novembre: «Prima della Messa bisogna pregare lo Spirito Santo. Le preghiere allo Spirito Santo devono sempre accompagnare la Messa».


27 novembre: «Figli miei, pregate e conservate pura la vostra anima. Io desidero stare sempre con voi».


28 novembre: «Pregate. Pregate. Pregate ogni giorno durante la novena dell’Immacolata le preghiere di consacrazione ai Cuori di Gesù e di Maria».


29 novembre: «Vi invito a invocare lo Spirito Santo prima della Messa».


30 novembre: «Ho già detto più volte che la pace del mondo è in pericolo. Diventate fratelli tra voi. Aumentate le vostre preghiere e i digiuni perché il mondo sia salvato».


1 dicembre: «Grazie a tutti voi che venite in chiesa per pregare Gesù nonostante la neve, il gelo e il cattivo tempo. Continuate così e siate perseveranti. Sapete bene che quando un amico vi chiede con insistenza qualcosa, voi gliela date. Lo stesso fa Gesù con voi: quando pregate con perseveranza e venite a Messa nonostante la vostra stanchezza, Lui vi dà tutto ciò che gli chiedete. Perciò, figli miei, pregate, pregate, pregate».


2 dicembre: «Siate buoni e venite a Messa senza cercare scuse. Fatemi vedere che avete un cuore generoso».


4 dicembre: «Pregate. Pregate. La preghiera deve costituire per voi non una semplice abitudine ma una fonte di felicità. Dovete veramente vivere di preghiera».


14 dicembre: «Per un sacerdote che ha abbandonato la Chiesa: pregate e digiunate. Non forzatelo. Dio ha lasciato a tutti una volontà libera».


15 dicembre: «Quelli che fanno predizioni catastrofiche sono falsi profeti. Essi dicono: “In tale anno, in tale giorno, ci sarà una catastrofe”. Io ho sempre detto che il castigo verrà se il mondo non si converte. Perciò invito tutti alla conversione. Tutto dipende dalla vostra conversione».


20 dicembre: «Per diffondere i miei messaggi, vivete innanzitutto la pace nei vostri cuori. Senza di questa gli uomini non vi crederanno e rifiuteranno le vostre parole. Aprite il vostro cuore a Dio affinché Lui vi riversi la sua pace».


22 dicembre: «Pregate. La cosa più importante, anche per il vostro corpo, è la preghiera».


23 dicembre: «Ci sono molti cristiani che non sono più fedeli perché non pregano più. Ricomincino a pregare ogni giorno almeno sette Pater, Ave e Gloria e il Credo».


24 dicembre: «Figli miei, pregate. Ve lo ripeto: pregate. Non dovete pensare che Gesù si manifesterà nuovamente nel presepe: Lui vuole rinnovare la sua nascita nei vostri cuori».


29 dicembre: «La gente prega in modo sbagliato. Si reca nelle chiese e nei santuari per chiedere qualche grazia materiale. Pochissimi, invece, chiedono il dono dello Spirito Santo. La cosa più importante per voi è proprio implorare che discenda lo Spirito Santo, perché se avete il dono dello Spirito Santo avete tutto».


1984


2 gennaio: «Perché avete smesso di pregare la preghiera allo Spirito Santo prima della Messa? Vi avevo chiesto di pregare sempre e in ogni periodo dell’anno lo Spirito Santo affinché si effonda su di voi. Riprendete quindi questa preghiera».


13 gennaio: «La Messa è la forma più alta di preghiera. Non riuscirete mai a capirne la grandezza. Perciò siate umili e rispettosi durante la celebrazione e preparatevi a essa con molta cura. Vi raccomando di partecipare tutti i giorni alla Messa».


15 gennaio: «Molti vengono qui a Medjugorje per chiedere a Dio la guarigione fisica, ma alcuni di loro vivono nel peccato. Costoro non comprendono che devono cercare innanzitutto la salute dell’anima, che è la più importante, e purificarsi. Essi dovrebbero, per prima cosa, confessarsi e rinunciare al peccato. Poi potranno implorare la guarigione».


23 gennaio: «Continuate a pregare. Non fate ritornare in voi l’uomo vecchio. Non soffocate lo Spirito Santo. Al mattino alzatevi più presto per poter pregare di più e meglio. Scegliete poi un giorno della settimana e dedicatelo ai poveri e agli ammalati: non dimenticateli».


27 gennaio: «Pregate e digiunate. Desidero che approfondiate continuamente la vostra vita di preghiera. Ogni mattina in famiglia rinnovate le preghiere di consacrazione ai sacri Cuori di Gesù e di Maria. Pregate ogni giorno l’Angelus, il Credo, cinque Pater, Ave e Gloria in onore della passione di Gesù, un sesto per il nostro Santo Padre, il Papa, e un settimo per l’effusione dello Spirito Santo su di voi. Poi la preghiera di invocazione dello Spirito Santo. Se vi è possibile, pregate anche il Rosario».


30 gennaio: «Pregate. Desidero purificare i vostri cuori nella preghiera. La preghiera è indispensabile perché Dio vi dona le sue grazie quando pregate».


31 gennaio: «Quando pregate non pensate a nient’altro se non a quello per cui pregate. Così la vostra preghiera sarà migliore».


1 febbraio: «Ora piove e voi dite: “Perché piove tanto? Perché non smette di piovere? Non si può andare in chiesa con tutto questo fango per la strada”. Non dite mai più così. Avete pregato tanto Dio che vi mandasse la pioggia che feconda la terra. Ora non dovete rivoltarvi contro la benedizione di Dio. Dovete piuttosto ringraziarlo con la preghiera e il digiuno».


2 febbraio: «Pregate, perché ho bisogno di più preghiere. Riconciliatevi e abbiate più amore gli uni per gli altri, come fratelli. Desidero che in voi fiorisca la preghiera, la pace e l’amore».


3 febbraio: «Ogni persona adulta è in grado di conoscere Dio. Il peccato del mondo consiste in questo: che non cerca affatto Dio. Per coloro che adesso dicono di non credere in Dio, quanto sarà duro allorché si avvicineranno al trono dell’Altissimo per sentirsi condannare all’inferno».


4 febbraio: «Io ti do il mio cuore, perché tu lo dia agli altri».


9 febbraio: «Pregate. Pregate. Molte persone hanno abbandonato Gesù per seguire altre religioni o sette religiose. Si fabbricano i loro dei e adorano i loro idoli. Come soffro per questo. Quanti miscredenti ci sono. Quando riuscirò a convertire anche loro? Potrò riuscirci soltanto se mi aiuterete con le vostre preghiere».


10 febbraio: «Pregate e digiunate. Desidero che siate umili, ma non potrete diventarlo se non con la preghiera e il digiuno».


13 febbraio: «Digiunate e pregate. Datemi i vostri cuori. Desidero rinnovarli. Desidero che siano puri».
15 febbraio: «Il vento è il mio segno. Quando il vento soffia sappiate che io sono con voi».


19 febbraio: «Voi dovete rispettare la religione di tutti, ma anche conservare a ogni costo la fede cattolica per voi e per i vostri figli».


23 febbraio: «Vi tengo tutti sulle mie braccia. Desidero essere per voi tutto e che voi siate tutti miei. Ma ho bisogno delle vostre preghiere perché mi possiate appartenere completamente».


25 febbraio: «Il peccato del mondo è quello di non interessarsi a Dio. L’uomo è capace di conoscere l’esistenza di Dio. Tutti sono chiamati a cercare Dio e a realizzare ciò che Lui vuole».


26 febbraio: «Pregate e digiunate. Sappiate che vi amo e vi tengo tutti sulle mie ginocchia».


28 febbraio: «Pregate. Vi può sembrare strano che io parli sempre di preghiera. Tuttavia vi ripeto: pregate. Non esitate. Nel Vangelo avete letto: “Non affannatevi per il domani... A ciascun giorno basta la sua pena”. Non preoccupatevi dunque per il futuro. Limitatevi a pregare e io, vostra Madre, mi prenderò cura di tutto il resto».


29 febbraio: «Desidero che vi riuniate in chiesa ogni giovedì per adorare mio Figlio Gesù. Lì, davanti al Santissimo Sacramento, rileggete il capitolo sesto del Vangelo secondo Matteo dal punto in cui si dice: “Nessuno può servire a due padroni...”. Se non vi è possibile venire in chiesa, rileggete quel brano nelle vostre case. Ogni giovedì, inoltre, ciascuno di voi trovi il modo di fare anche qualche sacrificio: chi fuma non fumi, chi beve alcool se ne astenga. Ognuno rinunci a qualcosa che gli piace particolarmente».


1 marzo: «Smettete di parlare e pregate per l’unità della parrocchia, perché mio Figlio e io abbiamo un programma particolare che riguarda questa parrocchia».


5 marzo: «Pregate e digiunate. Chiedete allo Spirito Santo di rinnovare le vostre anime e di rinnovare il mondo intero».


21 marzo: «Oggi mi rallegro con tutti i miei angeli. La prima parte del mio programma si è realizzata. Ma ci sono ancora troppi uomini che vivono nel peccato».


22 marzo: «Ieri vi ho detto che la prima parte del mio programma si è realizzata. Adesso volgetevi alla seconda parte digiunando e pregando, perché anch’essa possa realizzarsi».


25 marzo: «Pregate ogni giorno l’Angelus e il Veni Creator Spiritus o il Veni Sancte Spiritus».


24 aprile: «Troppe persone, dopo aver cominciato a pregare e digiunare, a convertirsi e a fare penitenza qui a Medjugorje, tornate a casa dimenticano alla svelta gli impegni assunti e riprendono le loro cattive abitudini».


23 maggio: «Desidero che i ragazzi della parrocchia si preparino con una novena a ricevere il sacramento della Cresima nel giorno dell’Ascensione».


25 maggio: «Desidero vivamente che nel giorno di Pentecoste voi siate puri per ricevere lo Spirito Santo. Pregate perché in quel giorno il vostro cuore sia cambiato».


26 maggio: «Per tutte queste domande che mi rivolgete vi do una sola risposta: pregate lo Spirito Santo che vi illumini e poi capirete».


30 maggio: «I sacerdoti dovrebbero far visita alle famiglie, soprattutto a quelle che non praticano più la fede e che hanno dimenticato Dio. Dovrebbero portare il Vangelo di Gesù al popolo e insegnargli come pregare. I sacerdoti stessi dovrebbero pregare di più e anche digiunare. Dovrebbero anche dare ai poveri ciò di cui non hanno bisogno».


31 maggio: «Digiunate. Il digiuno è di grande importanza nella vita spirituale. Durante quest’ultimo quarto di secolo il digiuno è stato dimenticato in seno alla Chiesa cattolica».
 

1 giugno: «Cari figli, sforzatevi di partecipare alla Messa come si deve».


2 giugno: «Cari figli, dovreste rinnovare le vostre preghiere allo Spirito Santo. Partecipate alla Messa. E, dopo la Messa, fareste bene a pregare in chiesa il Credo e sette Pater, Ave e Gloria come si fa per Pentecoste».


1 agosto: «Il 5 agosto prossimosi celebri il secondo millennio della mia nascita. Per quel giorno Dio mi permette di donarvi grazie particolari e di dare al mondo una speciale benedizione. Vi chiedo di prepararvi intensamente con tre giorni da dedicare esclusivamente a me. In quei giorni non lavorate. Prendete la vostra corona del Rosario e pregate. Digiunate a pane e acqua. Nel corso di tutti questi secoli mi sono dedicata completamente a voi: è troppo se adesso vi chiedo di dedicare almeno tre giorni a me?».


5 agosto: «Cari figli, oggi sono felice, tanto felice. Non ho mai pianto di dolore nella mia vita come questa sera piango di gioia».


23 agosto: «Pregate, pregate, pregate».


30 agosto: «Cari figli, anche la croce faceva parte del disegno di Dio quando voi l’avete costruita. Particolarmente in questi giorni recatevi sul monte (Krizevac) e pregate sotto la croce. Le vostre preghiere mi sono necessarie».


3 settembre: «La preghiera più bella è il Credo. Ma tutte le preghiere sono buone e gradite a Dio, se dette con il cuore».


12 settembre: «Oggi non è importante dire agli altri tante parole e neanche slanciarsi in un frenetico attivismo. È importante soprattutto pregare per poter stare in Dio. Sarà Lui a operare attraverso di voi».


28 settembre: «A chi vuol fare un cammino spirituale profondo io consiglio di purificarsi confessandosi una volta alla settimana. Confessatevi anche dei più piccoli peccati, perché quando andrete all’incontro con Dio soffrirete di aver dentro di voi anche una minima mancanza».


30 settembre: «Ciò che rende triste Gesù è il fatto che gli uomini portano dentro di sé la paura verso di Lui vedendolo come un giudice. Egli è giusto, però è anche misericordioso, al punto che preferirebbe morire di nuovo piuttosto che perdere una sola anima».


8 ottobre: «Cari figli, tutte le preghiere che recitate alla sera in famiglia dedicatele alla conversione dei peccatori perché il mondo di oggi è immerso nel peccato. Pregate il Rosario tutte le sere in famiglia».


10 ottobre: «Se voleste accettare il mio amore, non pecchereste mai».


13 ottobre: «Miei cari figli sacerdoti. Pregate incessantemente e chiedete allo Spirito Santo che vi guidi sempre con le sue ispirazioni. In tutto ciò che chiedete, in tutto ciò che fate, cercate solo la volontà di Dio».


1985


2 gennaio: «La prima settimana dell’anno sia per voi la settimana del ringraziamento per tutti i doni che Dio vi ha dato».


14 gennaio: «Miei cari figli, Satana è molto forte e con tutte le sue energie vuole distruggere i miei piani che ho cominciato a realizzare con voi. Voi pregate, pregate soltanto, e non cessate neppure un istante. Anch’io pregherò mio Figlio affinché si realizzino tutti i miei piani che ho intrapreso. Siate pazienti e perseveranti nelle preghiera. E non permettete che Satana vi indebolisca. Egli opera molto nel mondo. Siate attenti».


9 marzo: «Io non ho bisogno di cento o duecento Padre nostro. È meglio pregarne uno solo, ma col desiderio di incontrare Dio. Dovete cercare di fare tutto con amore».


18 marzo: «La corona del Rosario non è un ornamento per la casa, come spesso ci si limita a considerarla. La corona è un aiuto a pregare».


5 aprile: «Voi parrocchiani avete una croce grande e pesante da portare, ma non abbiate paura di farlo. È con voi mio Figlio Gesù che vi aiuterà».


7 maggio: «Cara figlia mia (Ivanka), oggi è il nostro ultimo incontro. Non essere triste, perché io verrò a farti visita in occasione di tutti gli anniversari, tranne il prossimo. Figlia mia, non pensare di aver commesso qualche errore e che per questo motivo non verrò più a farti visita. Non hai fatto nulla. Tu hai accolto con tutto il cuore e realizzato i piani che mio Figlio e io avevamo. Sii felice, perché io sono tua Madre, che ti ama con tutto il cuore. Ivanka, grazie per aver risposto alla chiamata di mio Figlio e per essere stata così perseverante come Lui si aspettava. Figlia, di’ ai tuoi amici che mio Figlio e io saremo sempre con loro quando ci cercheranno e invocheranno. Quello che ti ho detto in questi anni a proposito dei segreti non rivelarlo a nessuno, fino a quando io non te lo dirò. Ivanka, la grazia che tu e i tuoi fratelli avete ricevuto non l’ha ricevuta nessuno fino a ora in terra».


22 ottobre: «Voi ancora non capite il grande amore che io nutro per voi e che vi offro. Affrettatevi a comprenderlo. Quando finiranno le apparizioni potrebbe essere tardi».


25 ottobre: «Soffro molto per i non credenti. Anche loro sono figli miei. Non sanno quale tremendo destino li aspetti. Tutto quello che vi ho confidato si realizzerà. Anche gli ammonimenti al mondo si verificheranno. Però non dovete pensare per questo che Dio abbia un cuore duro. Guardatevi attorno e vi renderete conto di quanto siano immersi nel peccato gli uomini d’oggi. E così non direte più che Dio ha un cuore duro. Piuttosto, voi dovreste pregare di più per i non credenti e per i peccatori».


6 novembre: «Amate il prossimo, soprattutto coloro che vi provocano. Con l’amore anche le cose che vi sembrano impossibili diventeranno possibili. Tutti quelli che cominciano a vivere l’amore, preparano la via alla pace».


17 dicembre: «Non importa che vi siano tanti che non credono che io sia venuta qui, ma è necessario che si convertano a mio Figlio Gesù».


1986


8 settembre: «Molti ammalati, molti bisognosi hanno cominciato a pregare per la propria guarigione qui a Medjugorje. Ma, ritornati a casa, hanno presto tralasciato la preghiera, perdendo così la possibilità di ricevere la grazia che attendono».


12 novembre: «Io vi sono più vicina durante la Messa che durante l’apparizione. Molti pellegrini vorrebbero essere presenti nella stanzetta delle apparizioni e perciò si accalcano attorno alla canonica. Quando si spingeranno davanti al tabernacolo, come ora fanno davanti alla canonica, avranno capito tutto, avranno capito la presenza di Gesù, perché fare la comunione è più che essere veggente».


13 novembre: «Cari figli, io desidero che tutti voi che siete stati a questa fonte di grazie, o vicino a questa fonte di grazie, veniate a portarmi un regalo speciale, in paradiso: la vostra santità».


4 dicembre: «Cari figli, anche oggi vi invito a preparare i vostri cuori per questi giorni, in cui il Signore desidera in modo particolare purificarvi da tutti i peccati del vostro passato. Voi, cari figli, non potete farlo da soli, perciò sono qua io ad aiutarvi. Pregate, cari figli, solo così potete conoscere tutto il male che sta in voi e presentarlo al Signore in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori. Perciò, cari figli, pregate senza sosta e preparate i vostri cuori nella penitenza e nel digiuno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata! »


1987


28 gennaio: «Miei cari figli, sono venuta da voi per condurvi alla purezza dell’anima, e dunque verso Dio. Ma come mi avete accolto? All’inizio senza credere, con paura e sfiducia verso i ragazzi che ho scelto. Poi una maggioranza mi ha accolto nel suo cuore e ha incominciato a mettere in pratica le mie richieste materne. Ma purtroppo questo non è durato a lungo. In qualunque luogo io vada, ed è con me pure mio Figlio, là mi raggiunge anche Satana. Voi avete permesso, senza accorgervene, che prendesse il sopravvento in voi, che vi dominasse. Alcune volte capite che qualche vostro gesto non è permesso da Dio, ma rapidamente soffocate questo sentimento. Non cedete, figli miei. Asciugate dal mio volto le lacrime che verso, osservando quello che fate. Guardatevi intorno. Trovate il tempo per accostarvi a Dio in chiesa. Venite nella casa del Padre vostro. Trovate il tempo per riunirvi in famiglia e supplicare la grazia da Dio. Ricordatevi dei vostri morti, date loro gioia con la celebrazione della Messa. Non guardate con disprezzo il povero che vi supplica per una crosta di pane. Non cacciatelo dalla vostra mensa piena. Aiutatelo, e anche Dio aiuterà voi. Forse la benedizione che il povero vi dà come ringraziamento si realizza, forse Dio lo ascolta. Voi, figli miei, avete dimenticato tutto questo. E in ciò ha contribuito anche Satana. Non cedete. Pregate con me. Non ingannatevi pensando: “Io sono buono, ma il fratello che mi sta accanto non vale nulla”; non sareste nel giusto. Io, come vostra Madre, vi amo e perciò vi ammonisco. Qui ci sono dei segreti, figli miei. Non si sa di che si tratta; ma quando lo si verrà a sapere, sarà tardi. Ritornate alla preghiera. Nulla è più importante di essa. Vorrei che il Signore mi permettesse di chiarirvi almeno in parte i segreti; ma sono già troppe le grazie che vi offre. Pensate a quanto voi offrite a Lui. Quando avete rinunciato, l’ultima volta, a qualche cosa per il Signore? Non voglio rimproverarvi ulteriormente. Desidero invece invitarvi ancora una volta alla preghiera, al digiuno, alla penitenza. Se col digiuno desiderate ottenere grazia presso Dio, che nessuno sappia che digiunate. Se con un dono a un povero, desiderate ottenere grazia presso Dio, che nessuno lo sappia all’infuori di voi e del Signore. Ascoltatemi, figli miei, e riflettete in preghiera su questi miei messaggi».


24 giugno: «Cari figli, io desidero condurvi sulla strada della conversione. Vorrei che la vostra stessa vita fosse per gli altri uno stimolo alla conversione. Vi prego: non cadete nell’infedeltà. Ognuno di voi sia completamente sottomesso alla mia volontà e alla volontà di Dio. Io vi concedo grazie speciali, specialmente il dono della conversione. Ognuno di voi porti la mia benedizione nella propria casa ed esorti gli altri alla conversione. Andate nella pace del Signore».


1988


1 febbraio: «Preparatevi a vivere la Quaresima rinunciando a qualcosa durante questi quaranta giorni. Ho bisogno del vostro aiuto per realizzare i miei progetti».


8 febbraio: «Vi chiedo di impegnarvi concretamente sulla via della santità. Cari figli, vi aiuterò io».


29 febbraio: «Cari figli, abbandonate tutti i problemi e le vostre difficoltà a Gesù e pregate. Pregate, pregate, pregate. Durante questo mese, ogni sera, pregate davanti alla croce in segno di ringraziamento verso Gesù che ha dato la sua vita per voi».


7 marzo: «Io sono vostra Madre e voglio avvertirvi che Satana vuole distruggere in voi ciò che abbiamo cominciato. Per questo dovete pregare molto».


8 marzo: «Cari figli, per questo periodo quaresimale vi incito a leggere di più la Bibbia e particolarmente quei passi che parlano della passione, morte e resurrezione di Gesù».
 

9 marzo: «Cari figli, questa sera vostra Madre desidera invitarvi a pregare di più in questo periodo affinché, attraverso la preghiera, possiate rinnovarvi spiritualmente e prepararvi alla Pasqua. È per mezzo della preghiera che voi costruite voi stessi e rafforzate il vostro spirito».


14 marzo: «Cari figli, vi ripeto che, in questo periodo di Quaresima, Satana cerca con ogni mezzo di annientare in voi tutto ciò che abbiamo cominciato. Come vostra Madre vi metto in guardia. La preghiera sia un’arma contro di lui».


21 marzo: «Cari figli, anche oggi vostra Madre vi avverte che Satana sta provando a soffocare tutto ciò che c’è di buono in voi. Ma la vostra preghiera non gli consente di riuscirci. Pregando, voi riempite tutti i vuoti e così impedite a Satana di entrare nella vostra anima. Pregate, cari figli, e vostra Madre pregherà con voi per vincere Satana. Questo è il tempo nel quale tutti noi dobbiamo donare la pace agli altri. Quindi, vi prego, diffondete la pace nelle vostre famiglie, per le strade, dovunque. Sono contenta perché la vostra preghiera è forte e continua».


28 marzo: «Pregate il più possibile prima di Pasqua. In questa settimana pregate tutti i giorni due ore davanti alla croce».


4 aprile: «Donate l’amore e la gioia agli altri. Pregate per la pace».


11 aprile: «Cari figli, io sono vostra Madre e vi chiedo di convertirvi. Pregate in modo particolare per i bestemmiatori».


15 agosto: «Cari figli, oggi ha inizio un nuovo anno: l’anno dei giovani. Voi sapete che la situazione dei giovani di oggi è assai critica. Perciò vi raccomando di pregare per i giovani e di dialogare con loro perché i giovani oggi non vanno più in chiesa e lasciano le chiese vuote. Pregate per questo, perché i giovani hanno un ruolo importante nella Chiesa. Aiutatevi l’un l’altro e io aiuterò voi. Miei cari figli, andate nella pace del Signore».


22 agosto: «Cari figli, anche stasera vostra Madre vi invita a pregare per i giovani di tutto il mondo. Pregate, figli miei. La preghiera è necessaria ai giovani di oggi. Vivete e portate i miei messaggi agli altri. In modo particolare cercate i giovani. Voglio inoltre raccomandare a tutti i miei sacerdoti di formare e organizzare dei gruppi di preghiera soprattutto tra i giovani, per raccoglierli, dare loro consigli e guidarli sulla strada del bene».


29 agosto: «Vi chiedo di ringraziare il Creatore per tutto ciò che vi dona, anche per le piccole cose. Ognuno ringrazi per la propria famiglia, per il proprio ambiente di lavoro e per ogni persona che incontra».


5 settembre: «Voglio mettervi in guardia perché in questo tempo Satana vi tenta e vi cerca. A Satana è sufficiente un vostro piccolo vuoto interiore per poter operare dentro di voi. Perciò, come vostra Madre, io vi invito a pregare. Che la vostra arma sia la preghiera. Con la preghiera del cuore vincerete Satana. Come Mamma vi invito a pregare per i giovani di tutto il mondo».


9 settembre: «Anche questa sera vostra Madre vi mette in guardia contro l’azione di Satana. Voglio mettere in guardia soprattutto i giovani perché Satana agisce in maniera particolare tra la gioventù. Cari figli, desidero che le famiglie, specialmente in questo tempo, preghino unite. Che i genitori preghino con i propri figli e dialoghino di più con loro. Io pregherò per loro e per tutti voi. Pregate, cari figli, perché la preghiera è la medicina che cura».


17 settembre: «Cari figli, desidero donarvi il mio amore affinché lo diffondiate e lo riversiate sugli altri. Desidero donarvi la pace perché la portiate specialmente in quelle famiglie dove non c’è pace. Desidero che tutti voi, figli miei, rinnoviate la preghiera nella vostra famiglia e invitiate anche gli altri a rinnovare la preghiera nella propria famiglia. Vostra Madre vi aiuterà».


1989


6 gennaio: «Figli miei, in questi giorni di festa avete pregato molto, però le vostre mani spesso sono rimaste vuote. Voi pregavate per le vostre piccole cose, mentre Gesù voleva darvi se stesso. Desidero che questa sera ciascuno di voi si chieda: quando nella preghiera mi sono sentito vuoto?».


14 gennaio: «Cari figli, vi invito a rinnovare il vostro digiuno in tutti i sensi: digiuno della gola e degli occhi, delle orecchie e della lingua. Fate mortificazioni. In questo modo rinnoverete la preghiera del vostro corpo. E state attenti che Satana in questo tempo cerca di distruggere tutto ciò che avete ottenuto nel giorno di Natale e nelle altre feste».


19 gennaio: «Cari figli, è grande l’importanza che ognuno di voi ha nei piani di Dio. Per questo vi chiedo di offrirvi per me ogni giorno come vittime davanti a Dio Padre affinché si realizzino i piani che Lui ha programmato per voi e per il mondo intero».


8 febbraio: «Cari figli, per questa Quaresima che oggi comincia, vi chiedo di mettere in pratica quattro cose: di riprendere a vivere i miei messaggi, di leggere di più la Bibbia, di offrire più preghiere secondo le mie intenzioni e di fare più sacrifici programmandone anche alcuni particolari. Io sono con voi e vi accompagno con la mia benedizione».


27 marzo: «Cari figli, questo è tempo di grazia. Pregate di più e nella preghiera rinnovatevi spiritualmente. Non dimenticate che la vostra formazione spirituale deve durare per tutta la vita».


19 aprile: «Cari figli, vi invito ad aumentare le vostre preghiere, che ora mi sono particolarmente necessarie per la realizzazione di un mio piano».


20 aprile: «Cari figli, sono felice per ogni vostra preghiera, ma desidero che apriate sempre di più, di giorno in giorno, il vostro cuore e offriate con amore, a me e a Gesù, ogni vostra gioia e ogni vostra sofferenza. Vi invito, cari figli, a rinnovare di cuore i miei messaggi e a cominciare a viverli davvero. Pregate per la realizzazione di un mio piano. In questo momento le vostre preghiere mi sono particolarmente necessarie: per questo, a tutti voi riuniti qui, chiedo che aumentiate le vostre preghiere e, specialmente, che prendiate in mano la corona del Rosario. Cari figli, la preghiera è necessaria».


5 maggio: «Cari figli, questa sera vostra Madre vi invita a pregare quanto più è possibile. Questo tempo è tempo di grazia. Pregate lo Spirito Santo che vi rinnovi, che rinnovi il vostro cuore, la vostra anima e il vostro corpo. Non permettete che il vostro corpo sia debole, mentre lo spirito è pronto».
 

8 maggio: «Cari figli, non posso darvi altri messaggi finché non mettete in pratica quelli che vi ho già dati. Voi vi entusiasmate molto quando sentite nuovi messaggi, però tante volte per voi i miei inviti rimangono solo parole. Mi occorrono le vostre opere. Perciò pregate, pregate, pregate».


12 maggio: «Cari figli, anche questa sera vostra Madre vi ripete che questo è tempo di grazia e vi invita a moltiplicare le vostre preghiere allo Spirito Santo. Ma voglio dirvi anche che Satana in questo tempo sta operando in modo particolare per sviarvi dalla via del bene. Vi raccomando pertanto di riempire con la preghiera tutti gli spazi vuoti, così che Satana non possa nuocervi. In particolare vi raccomando di pregare nelle vostre famiglie. Vostra Madre pregherà insieme con voi».
 

17 luglio: «Cari figli, vorrei richiamarvi a vivere i messaggi che vi ho dato in questi anni. Voi mi promettete molto con le parole, figli miei, ma io cerco le vostre opere. Io prego per voi e vi aiuto. Non dimenticate: la conversione è un processo che dura tutta la vita».


11 agosto: «Cari figli, vostra Madre vi invita per i prossimi tre giorni, in preparazione alla festa dell’Assunzione, a pregare di più e a decidervi, ognuno di voi, a rinunciare a qualcosa che vi è cara nella vita e a offrirla come sacrificio».


14 agosto: «Cari figli, sono felice perché quest’anno abbiamo fatto qualcosa per i giovani, abbiamo fatto un passo avanti. Io desidero chiedervi che nelle famiglie genitori e figli preghino insieme e operino insieme. Desidero che preghino il più possibile e che di giorno in giorno rafforzino il loro spirito. Io, vostra Madre, sono pronta ad aiutare tutti voi. Ringraziate nella preghiera per tutto quello che avete ricevuto quest’anno. Andate nella pace del Signore».


15 agosto: «Cari figli, questo primo anno dedicato ai giovani termina oggi, ma la vostra Madre desidera che ne cominci subito un altro dedicato ai giovani e alle famiglie. In particolare chiedo che genitori e figli preghino insieme nelle loro famiglie».


24 dicembre: «Ecco mio Figlio Gesù tra le mie braccia. Desidero che siate luce per tutti in quest’anno che viene. Perciò vi invito nuovamente a vivere i miei messaggi della pace, della conversione, della fede, della preghiera e della penitenza. Cari figli, vostra Madre vi chiede non parole, ma fatti. Io voglio aiutarvi e darvi la forza di continuare. Perciò vi dico: siate nella gioia».


1990


1 gennaio: «Cari figli, come vostra Madre vi chiedo, come vi ho già fatto altre volte, di rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie. Figli miei, oggi la famiglia ha particolarmente bisogno della preghiera. Perciò vi chiedo di accogliere il mio invito a pregare in famiglia».


2 febbraio: «Cari figli, sono con voi da nove anni e da nove anni vi ripeto che Dio Padre è l’unica via, la sola verità e la vera vita. Io desidero mostrarvi il cammino verso la vita eterna. Desidero essere il vostro legame per una fede profonda. Prendete il Rosario e riunite i vostri figli, la vostra famiglia intorno a voi. Questo è il cammino per ottenere la salvezza. Date il buon esempio ai vostri figli. Date il buon esempio anche a coloro che non credono. Non conoscerete la felicità su questa terra e non andrete in Cielo se i vostri cuori non sono puri e umili e se non seguite la legge di Dio. Vengo a chiedere il vostro aiuto: unitevi a me per pregare per quelli che non credono. Mi aiutate molto poco. Avete poca carità, poco amore verso il prossimo. Dio vi dato l’amore, vi ha mostrato come perdonare e amare gli altri. Perciò riconciliatevi e purificate la vostra anima. Prendete il Rosario e pregatelo. Accettate con pazienza tutte le vostre sofferenze ricordando che Gesù ha sofferto con pazienza per voi. Lasciatemi essere vostra Madre, il vostro legame con Dio e con la vita eterna. Non imponete la vostra fede a coloro che non credono. Mostratela loro con l’esempio e pregate per loro. Figli miei, pregate».


1 agosto: «Cari giovani, tutto quello che il mondo di oggi vi offre è illusione, passa. Proprio per questo potete comprendere che Satana vuole, con la sua presenza, distruggere voi e le vostre famiglie. Cari figli, questo è il tempo delle grandi grazie. Desidero che rinnoviate i miei messaggi e che li viviate con il cuore. Siate portatori della mia pace e pregate per la pace nel mondo. Vi chiedo di pregare innanzitutto per la pace nei vostri cuori e nelle vostre famiglie e poi per la pace nel mondo. Cari giovani, Satana è forte e farà di tutto per disturbarvi, ostacolandovi in tutte le vostre iniziative. Aumentate quindi le vostre preghiere perché ne avete particolarmente bisogno in questi ultimi tempi. La migliore arma da impiegare contro Satana è il Rosario».


13 dicembre: «Cari figli, desidero che viviate i messaggi e che li mettiate in pratica. Io sono con voi e vi proteggo con la mia materna benedizione. Andate in pace e portate la pace nelle vostre case e nelle vostre famiglie».


1991


18 marzo 1991 «Figli miei, sono contenta di vedervi riuniti in così grande numero. Desidero che spesso vi riuniate insieme a pregare mio Figlio. Sarebbe mio particolare desiderio che dedichiate le vostre preghiere ai miei figli che non sanno nulla del mio amore e dell’amore di mio Figlio. Aiutateli a conoscere questo amore. E aiutate anche me che sono Madre di tutti. Quante volte vi ho ripetutamente esortati a pregare. E vi esorto ancora perché desidero che tutti apriate il cuore a mio Figlio e che gli consentiate di entrare in voi per colmarvi di pace e di amore. Lasciatelo entrare. Con la vostra preghiera fate sì che Lui entri in voi affinché diventiate capaci di diffondere fra gli uomini la pace e l’amore poiché questa è la cosa più importante in questo tempo di lotta contro Satana. Vi ripeto: pregate, pregate, pregate, perché soltanto con la preghiera potete allontanare Satana e tutto il male che viene da lui. Io vi prometto, figli miei, che pregherò per voi, ma vi chiedo di essere più costanti nella preghiera e di diffondere pace e amore, cosa che vi domando da quasi dieci anni. Aiutatemi e io pregherò mio Figlio per voi».


2 ottobre 1991 «Figli miei, ora più che mai ho bisogno del vostro aiuto. Vorrei che preghiate per i vostri fratelli che non hanno ancora conosciuto l’amore di Dio. Pregate per loro. Pregate con tutto il cuore. Vorrei che essi possano riconoscere l’amore del Padre in tutto ciò che voi fate. Aiutateli e aspettatevi che il Padre aiuti voi così come voi aiutate gli altri. Non siate insensibili al richiamo di questa mia preghiera. Aiutate vostra Madre. Io vi ringrazio di cuore».


2 dicembre 1991 «Figli miei, come mi sarebbe facile fermare la guerra, se trovassi tante persone disposte a pregare e a digiunare come state facendo voi adesso».


1992


2 febbraio: «Tutti i miei figli che cercano l’aiuto del Padre saranno da Lui esauditi perché Lui li ama tanto e li vuole vedere pieni di gioia. L’unica cosa che debbono fare per ottenere aiuto è pregare, dire al Padre tutto ciò che desiderano. E l’unico modo per parlare con Dio è proprio la preghiera. Preghiamo tutti il nostro caro Padre perché volga il suo sguardo verso quelli che sono tristi, malati e soli. Invitate pure loro a dedicarsi alla preghiera, al digiuno e al sacrificio. Io, la Madre, pregherò per loro. Ma non si può ottenere nulla se anch’essi non cercano questo contatto col Padre».
 

18 marzo: «Cari figli, mai come adesso ho avuto bisogno delle vostre preghiere. Mai come adesso vi prego di stringere in mano il Rosario. Stringetelo forte. Io prego moltissimo il Padre per voi. Vi ringrazio perché siete venuti così numerosi e avete risposto alla mia chiamata».


29 giugno: «Cari figli, questa sera vi invito in modo speciale ad abbandonarvi completamente a me. Lasciate a me tutti i vostri problemi e tutte le vostre difficoltà. Riprendete a vivere i miei messaggi. Pregate, pregate, pregate molto perché in questo momento ho particolarmente bisogno delle vostre preghiere».


14 agosto: «Cari figli, vi invito a rinnovare la preghiera del Rosario nelle vostre famiglie. Pregatelo più spesso e offritelo per la pace».


1 settembre: «L’aborto è un grave peccato. Dovete aiutare molto le donne che hanno abortito. Aiutate loro a capire che è un peccato. Invitatele a chiedere perdono a Dio e ad andare a confessarsi. Dio è pronto a perdonare tutto, poiché la sua misericordia è infinita. Cari figli, siate aperti alla vita e proteggetela».


3 settembre: «I bambini uccisi nel seno materno sono ora come piccoli angeli attorno al trono di Dio».
 

2 ottobre: «Cari figli, anche questa sera vostra Madre desidera invitarvi tutti a pregare specialmente in questi tempi in cui Satana cerca di agire attraverso le piccole cose. Perciò, cari figli, pregate. Satana è forte e vuole intralciare il mio piano di pace fino a distruggerlo».


1993


18 marzo: «Cari figli, è mio desiderio che mi diate la vostra mano affinché io possa portarvi come una Madre sulla retta via e condurvi al vostro Padre celeste. Apritemi i vostri cuori e lasciatemi entrare. Pregate, perché io sono con voi nella preghiera. Pregate e lasciate che io possa guidarvi: vi condurrò alla pace e alla felicità».


25 giugno: «Aprite i vostri cuori al mio Figlio, affinché Lui possa guidarvi sulla retta via. Siate portatori di pace».


1994


18 marzo: «Cari figli, oggi il mio Cuore è pieno di gioia. Vorrei che ogni giorno vi ritrovaste in preghiera come oggi, grande giornata di preghiera. Solo attraverso la preghiera si raggiunge quella felicità che riempie l’anima e il corpo. E proprio in questo, io come madre desidero aiutare ciascuno di voi. Lasciatemelo fare. Vi dico di nuovo: apritemi i vostri cuori. Lasciate che io vi guidi: la mia strada porta a Dio. Vi invito a pregare insieme, perché da voi stessi vedete bene che con le nostre preghiere tutti i mali vengono distrutti. Preghiamo e speriamo».


4 agosto: «Desidero che in questo tempo preghiate in modo particolare per le famiglie e per i sacerdoti. Io vi sono vicina e vi accompagno con la mia preghiera».


14 agosto: «Cari figli, rinnovate la preghiera in famiglia e pregate in modo speciale per le famiglie in quest’anno che la Chiesa ha loro dedicato. Io vi benedico».


1995


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, come Madre, già da tanti anni vi insegno la fede e l’amore di Dio. Voi non avete mostrato gratitudine al caro Padre, né gli avete dato gloria. Siete diventati vuoti e il vostro cuore è diventato duro e senza amore per il vostro prossimo che vive nella sofferenza. Io vi insegno l’amore e vi mostro quanto il caro Padre ha amato voi, ma voi non amate Lui. Lui ha offerto in sacrificio il suo unigenito Figlio per la vostra salvezza, figli miei. Se non amate, non riconoscerete l’amore che il Padre vostro ha per voi. Non conoscerete Dio, perché Dio è amore. Amate e non abbiate paura, figli miei, perché nell’amore non c’è timore. Se i vostri cuori sono aperti al Padre e se sono pieni di amore per Lui, perché aver paura di quello che accadrà? Hanno paura quelli che non amano perché aspettano il castigo sapendo quanto sono vuoti e duri. Figli miei, io vi invito all’amore verso il caro Padre. Io vi guido verso la vita eterna. La vita eterna è mio Figlio: accettatelo e avrete accettato l’amore».


2 maggio: «Di’ a tutte le donne che hanno paura di avere figli che, più figli avranno, meglio sarà. Dovrebbero piuttosto temere a non averne».


25 giugno: «Cari figli, pregate per le famiglie. Le famiglie hanno grande bisogno di preghiera perché Satana vuole distruggerle. Vi invito a diventare portatori di pace. Vi benedico».


14 agosto: «Cari figli, siate infaticabili nella preghiera. Perciò pregate, pregate, pregate».


15 agosto: «Cari figli, in questo giorno di gioia siate instancabili nella preghiera. Pregate. Pregate. Pregate».


9 settembre: «Cari figli, vi invito a pregare, nella vostra famiglia o nella vostra comunità, i misteri gloriosi del Rosario davanti alla croce secondo le mie intenzioni».


1996


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, desidero che riflettiate a lungo sul messaggio che oggi vi dono attraverso la mia ancella. Figli miei, grande è l’amore di Dio. Non chiudete gli occhi, non tappatevi le orecchie quando vi ripeto che grande è l’amore di Dio. Ascoltate il mio invito, ascoltate la supplica che oggi vi rivolgo. Consacrate il vostro cuore a Dio e fate di esso la dimora di Dio. Che Dio vi abiti per sempre. I miei occhi e il mio Cuore saranno qui anche quando non apparirò più. Agite in ogni momento come vi ho chiesto di fare, così che io possa condurvi a Dio. Non respingete il nome di Dio per non essere rigettati anche voi.. Accogliete i miei messaggi così da poter essere accolti anche voi. Decidetevi, figlioli miei: questo è il momento di decidersi. Abbiate un cuore giusto e innocente affinché io possa condurvi a Dio vostro Padre. È proprio grazie al suo grande amore che io sono oggi sono qui».


5 aprile: «Cari figli, vi ringrazio perché so che siete uniti a me nel dolore. Figlioli, quando questa sera (Venerdì santo) rientrerete a casa, pregate i misteri dolorosi davanti alla croce. Andate nella pace del Signore, cari figli miei».


24 giugno: «Cari figli, vi porto tutti nel mio Cuore. Pregate di più perché le vostre preghiere mi sono necessarie. Nei vostri gruppi di preghiera vi chiedo di pregare particolarmente per i sacerdoti».


25 giugno: «Cari figli, vi ringrazio per l’amore e per le preghiere con cui avete risposto alla m

ia chiamata. Desidero che continuiate così in modo tale che le vostre giornate siano solamente e totalmente amore e preghiera. In modo particolare oggi vi chiedo di pregare per coloro che sono sotto il potere di Satana».


30 luglio: «Cari figli, anche questa sera vi chiedo di pregare. Non voglio dirvi altro che questo: pregate. Siate i miei oranti».


1997


2 marzo: «Cari figli, pregate per i vostri fratelli e sorelle che non hanno conosciuto l’amore di Dio Padre e per quelli per i quali è più importante la vita sulla terra. Aprite i vostri cuori a loro e vedete in loro mio Figlio che li ama. Dovete essere la mia luce: illuminate tutte le anime in cui regna il buio».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, come Madre vi prego: non rimanete sulla strada che avete imboccato. Questa è una strada senza amore per il prossimo e per mio Figlio. Su questa strada troverete solo la durezza e il vuoto del cuore e non la pace alla quale tutti anelate. Soltanto colui che nel prossimo vede e ama mio Figlio avrà la vera pace. Soltanto colui che lascia regnare mio Figlio nel suo cuore sa cos’è la pace e la sicurezza».
25 giugno: «Cari figli, pregate con il cuore. Offrite

il vostro perdono, così da poter ricevere anche voi il perdono e la pace. Vi ringrazio per le vostre preghiere e per l’amore che nutrite per me».


6 luglio: «Sia lodato Gesù Cristo, miei cari figli (sacerdoti). Quando vi vedo qui sono piena di gioia. Vi benedico con la mia benedizione materna. Il rinnovamento spirituale che qui avete iniziato continui nelle vostre parrocchie. Cari figli, non stancatevi di invitare tutti alla preghiera. La Madre pregherà suo Figlio per voi. Perciò pregate, pregate, pregate. Andate nella pace di Dio».


1998


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, vi invito a essere la mia luce, a rischiarare tutti coloro che vivono ancora nelle tenebre e a colmare i loro cuori con la pace di mio Figlio Gesù».


25 giugno: «Cari figli, vi invito tutti a pregare per le famiglie, soprattutto per quelle dove ci sono degli ammalati. Aprite il vostro cuore a Gesù e ringraziatelo per le tante grazie che vi dona. Vi ringrazio per le vostre preghiere e per l’amore che nutrite per me».


7 agosto: «Cari figli, vi invito a pregare in maniera particolare per le mie intenzioni. Datemi tutto per poter ricevere tutto».


12 settembre: «Caro figlio (Jakov). Io sono tua madre e ti amo incondizionatamente. Da oggi non ti apparirò più ogni giorno, ma soltanto il giorno di Natale, il giorno della nascita di mio Figlio. Non essere triste, perché io sarò sempre con te come Madre, e come ogni vera madre non ti abbandonerò mai. Continua a seguire la voce di mio Figlio, che è via di pace e di amore. Cerca di perseverare nella missione che ti ho affidato. Sii modello di un uomo che ha conosciuto Dio, l’amore di Dio. Si veda sempre in te un esempio di come Dio opera negli uomini e attraverso gli uomini. Io ti benedico con la mia benedizione materna e ti ringrazio di aver risposto alla mia chiamata».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, nel giorno della nascita di mio Figlio, il mio cuore è pieno di infinita gioia, amore e pace. E come vostra madre desidero che ognuno di voi senta nel cuore questa stessa gioia, pace e amore. Per questo non abbiate paura di aprire il vostro cuore e di donarvi completamente a Gesù, perché solo così Lui può entrare nel vostro cuore e riempirlo di amore, pace e gioia. Io vi benedico con la mia benedizione materna».


1999


2 febbraio: «Milioni di bambini continuano a morire a causa dell’aborto. La strage degli innocenti non è avvenuta soltanto dopo la nascita di mio Figlio. Si ripete ancora oggi, ogni giorno».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, io desidero che voi affidiate a me i vostri cuori, così che io possa condurvi nella strada che porta alla luce e alla vita eterna. Non voglio che i vostri cuori errino nelle tenebre di oggi. Io vi aiuterò. Sarò con voi in questa strada in cui si scopre l’amore e la misericordia di Dio. Come Madre, vi chiedo di permettermi di farlo».


25 giugno: «Cari figli, ringraziate mio Figlio per tutte le grazie che vi ha concesso. Pregate per la pace, pregate per la pace, pregate per la pace».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, anniversario della nascita di mio Figlio, quando il mio Cuore è pieno di una gioia che non si può misurare, con amore invito tutti alla completa apertura e al completo abbandono a Dio. Gettate tutte le tenebre fuori del vostro cuore. Permettete all’amore e alla luce di Dio di entrare nel vostro cuore e di rimanervi per sempre. Siate portatori della luce e dell’amore di Dio a ogni uomo così che, in voi e attraverso voi, tutti possano sentire e sperimentare la vera luce e il vero amore che soltanto Dio può dare. Io vi benedico con la mia benedizione materna».


2000


2 gennaio: «Cari figli, oggi, come mai prima d’ora, il mio Cuore chiede il vostro aiuto. Io, vostra Madre, prego voi, miei figli, di aiutarmi a realizzare quello per cui il Padre mi ha mandata qui. Mi ha mandata in mezzo a voi perché il suo amore è immenso. In questo anno grande e santo nel quale siete entrati, pregate in modo particolare per coloro che non hanno ancora sentito l’amore di Dio. Pregate e aspettate».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, non cercate la pace e il benessere invano nei luoghi sbagliati e nelle cose sbagliate. Non permettete ai vostri cuori di diventare duri amando la vanità. Invocate il nome di mio Figlio. Ricevetelo nel vostro cuore. Soltanto nel nome di mio Figlio sperimenterete il vero benessere e la vera pace nel vostro cuore. Soltanto così conoscerete l´amore di Dio e lo diffonderete. Vi invito a diventare i miei apostoli».


23 marzo: «Cari figli, non dimenticate che io sono vostra Madre e che vi amo».


24 marzo: «Cari figli, vivete i miei messaggi con la vostra vita, non con le parole».


2 giugno: «Cari figli, vi invito a portare agli altri l’amore del Padre. Quando fate questo io sono con voi, apostoli miei e bambini miei».


25 giugno: «Cari figli, io mi sono presentata come Regina della Pace e vi invito nuovamente alla pace, al digiuno, alla preghiera. Rinnovate la preghiera in famiglia e ricevete la mia benedizione».
6 luglio: «Cari miei figli sacerdoti. Vi invito a fare della preghiera la vostra gioia».


5 agosto: «Cari figli, io sono vostra Madre e vi amo».


4 novembre: A Marija che le aveva chiesto come mai fosse così piena di gioia, la Madonna risponde: «Sono piena di gioia perché molti hanno cominciato a pregare secondo le mie intenzioni».
24 novembre: A Marija, qualche ora dopo la morte di padre Slavko, la Madonna dice: «Continuate ad andare avanti».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, quando Gesù è nato e con la sua nascita porta gioia, amore e pace incommensurabili, vi invito in modo speciale a dire il vostro “sì” a Gesù. Aprite il vostro cuore, affinché Gesù possa entrarvi, abitarvi e cominciare a operare attraverso di voi. Soltanto così potrete comprendere la vera bellezza dell’amore, della gioia e della pace di Dio. Cari figli, gioite per la nascita di Gesù e pregate per tutti quei cuori che non si sono aperti a Gesù, affinché Gesù possa entrare anche in ognuno di quei cuori, operare tramite loro e perchè ogni uomo sia un esempio di uomo di verità, attraverso cui Dio opera».


30 dicembre: «Cari figli, pregate per i miei piani. Quando pregate secondo le mie intenzioni, il vostro cuore si apre a me e allora io posso venire a trasformarlo».


2001


1 gennaio: «Cari figli, questa sera in modo speciale vi ho voluto qua. In modo speciale adesso in cui Satana è libero dalle catene. Io vi invito a consacrarvi al mio Cuore e al Cuore di mio Figlio. In modo speciale adesso, cari figli miei, vi invito a essermi vicini. Io vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Andate in pace, cari figli miei».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, oggi vi invito all’amore e alla misericordia. Donatevi amore gli uni gli altri come il Padre vostro lo dona a voi. Siate misericordiosi di cuore. Fate opere di bene e non lasciate che gli altri vi aspettino troppo a lungo. Ogni atto di misericordia che viene dal cuore vi avvicina a mio Figlio».


25 giugno: «Cari angeli, vi ringrazio per le vostre preghiere, poiché è grazie a esse che si realizza il mio piano. Per questo, angeli miei, pregate, pregate, pregate affinché i miei piani possano realizzarsi. Ricevete la mia benedizione materna».


4 luglio: «Cari miei figli sacerdoti. Io sono vostra Madre, voi siete i miei figli e io vi amo tutti».


3 agosto: «Oggi, come mai prima, gioisco con voi. Cari figli, come una Madre io prego per la pace nelle famiglie e per i figli».


14 settembre: A tre giorni dall’attentato terroristico a New York, la Madonna dice a Ivan: «Cari figli, pace, pace, pace. Pregate per la pace. Pregate insieme a vostra Madre per la pace».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, quando Gesù è nato nuovamente per voi, desidero invitarvi in modo particolare alla conversione. Pregate, pregate, pregate per la conversione del vostro cuore, affinché Gesù nasca in tutti voi, dimori in voi e regni in tutto il vostro essere».
 

2002


17 febbraio: «Cari figli, sono piena di gioia di essere con voi stasera. Vi invito in maniera molto speciale a pregare per la pace. La Madre pregherà insieme con voi».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, come Madre vi prego: aprite il vostro cuore, offritelo a me e non abbiate paura di nulla. Io sarò con voi e vi insegnerò come mettere Gesù al primo posto. Vi insegnerò ad amarlo e ad appartenere totalmente a Lui. Cercate di comprendere, cari figli, che senza mio Figlio non c’è salvezza. Bisogna che sappiate che è Lui il vostro inizio e la vostra fine. Solamente con questa consapevolezza potete essere felici e meritare la vita eterna. Io, come vostra Madre, desidero questo per voi».


23 giugno: «Cari figli, come all’inizio delle apparizioni vi ho detto: “Pace, pace, pace”, così anche oggi, cari figli, vi invito alla pace. Insieme con me, vostra Madre, pregate per la pace: per la pace nelle vostre famiglie e per la pace nel mondo. Se non avete la pace, pregate. Pregate nelle famiglie».


25 giugno: «Cari figli, non stancatevi di pregare. Pregate per la pace, la pace, la pace».


5 agosto: «Sia lodato Gesù Cristo, cari giovani. Oggi sono piena di gioia e invito anche voi a partecipare alla mia gioia. Di nuovo vi invito alla santità anche nelle famiglie. Riprendete a pregare in famiglia, cari giovani, pregate e invitate altri giovani a pregare con voi. Grazie per questa festa. Ricevete la mia speciale benedizione materna. Andate nella pace di Dio, cari figli miei».


10 agosto: «Cari figli, pregate per i sacerdoti. Andate nella pace di Dio, cari figli miei».


13 settembre: «Cari figli, io gioisco con voi. Vi invito a pregare in questi giorni secondo le mie intenzioni, perché vorrei compiere in questi giorni dei miei piani insieme con voi».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, nel giorno dell’amore e della pace, con Gesù tra le braccia, vi invito alla preghiera per la pace. Figlioli, senza Dio e la preghiera non potete avere la pace. Per questo, figlioli, aprite il vostro cuore, affinché il Re della pace nasca nel vostro cuore. Soltanto in questo modo potete testimoniare e portare la pace di Dio a questo mondo inquieto. Io sono con voi e vi benedico con la mia benedizione materna».


2003


2 gennaio: «Cari figli, come Mamma ai suoi figli, io vi ho chiamato e voi mi avete risposto. Permettetemi di riempire il vostro cuore d’amore, affinché il vostro cuore diventi un cuore d’amore che donerete agli altri senza riserve. Così mi aiuterete nel migliore dei modi nella mia missione di conversione dei miei figli che non hanno conosciuto l’amore di Dio e di mio Figlio Gesù».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, particolarmente in questo tempo santo di penitenza e di preghiera, vi invito a una scelta. Dio vi ha donato la libertà di scegliere tra la vita e la morte. Ascoltate con il cuore i miei messaggi per riconoscere che cosa fare e quale strada intraprendere per trovare la vita. Figli miei, senza Dio non potete fare nulla; questo non dimenticatelo nemmeno per un istante. Chi siete voi e cosa fate sulla terra, dal momento che andrete a finire sotto terra. Non fate adirare Dio, ma seguitemi verso la vita».


9 giugno: «Cari figli, in questo tempo pregate per le vocazioni sacerdotali».


25 giugno: «Cari figli, non abbiate paura, io sono sempre con voi. Aprite il vostro cuore affinché in esso entrino l’amore e la pace. Pregate per la pace, la pace, la pace».


30 giugno: «Cari figli, pregate in questo tempo per la conversione dei peccatori».


21 luglio: «Cari figli, in modo speciale vi invito a rinnovare la preghiera familiare. Pregate nelle vostre famiglie e io, vostra Madre, pregherò con voi».


25 agosto: «Anche oggi con gioia vi invito: io oggi vi ho dato un messaggio, iniziate a viverlo con gioia».


12 settembre: «Cari figli, anche oggi in modo speciale vi invito a pregare per la pace. Pregate insieme con la Madre per la pace».


2 ottobre: «Cari figli, datemi completamente il vostro cuore. Lasciate che io vi conduca a mio Figlio che vi dona la vera pace e la vera gioia. Non fatevi ingannare dalle false luci che vi circondano e che vi si offrono. Non permettete a Satana di dominarvi con una falsa pace e una falsa gioia. Venite da me. Io sono con voi».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, quando Gesù desidera donarvi in modo particolare la sua pace, vi invito a pregare per la pace nei vostri cuori. Figli, senza pace nei vostri cuori non potete sentire l’amore e la gioia della nascita di Gesù. Perciò figlioli, oggi in modo particolare, aprite i vostri cuori e cominciate a pregare. Soltanto attraverso la preghiera e l’abbandono totale, il vostro cuore sarà riempito con l’amore e la pace di Gesù. Io vi benedico con la mia benedizione materna».


2004


1 gennaio: «Cari figli, io desidero che siate le mie mani protese per donare il mio amore. Vi amo tutti e vi benedico con la mia benedizione materna».


2 gennaio: «Cari figli, oggi vi porto mio Figlio, vostro Dio. Apritegli i vostri cuori per poterlo accettare e portarlo agli altri. Accogliete la pace e la gioia che vi offre».


2 marzo: «Cari figli, vi invito a dare la mia benedizione materna a tutti i bambini che incontrerete. Portate con amore la mia benedizione».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, anche oggi, guardandovi desidero dirvi, con il cuore pieno di amore, che quello che cercate insistentemente, quello a cui anelate, figlioli miei, è qui davanti a voi. È sufficiente che in un cuore purificato mettiate mio Figlio al primo posto e potrete vedere. Ascoltatemi e permettetemi di condurvi maternamente a questo».


15 maggio: «Cari figli, stasera vi chiamo ancora a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie. Figlioli, con la preghiera in famiglia, la pace, la gioia e la santità ritorneranno nelle vostre famiglie».


31 maggio: «Cari figli, anche oggi vi invito a pregare per la pace. Pace, pace, pace».


4 giugno: «Cari figli, in questi giorni pregate in modo particolare per la pace: per la pace nelle vostre famiglie e per la pace nel mondo».


22 giugno: «Cari figli, io chiamo ciascuno di voi in modo particolare. Chiamo tutti voi in questo tempo di grazia. Ecco perché vi invito tutti a pregare. Pregate in questo tempo per essere aperti allo Spirito Santo. Io invito specialmente questa parrocchia, che ho scelto, a rispondere in modo speciale alla mia chiamata e a rinnovare i miei messaggi. Cari figli, vostra Madre pregherà con voi. E voi pure, cari figli, pregate con me, vostra Madre, per la realizzazione del mio piano, del mio piano per la pace».


25 giugno: «Cari figli, pregate per le famiglie che non hanno ancora conosciuto l’amore di mio Figlio. Ricevete la mia benedizione materna».


3 luglio: «Cari figli, il mio cuore materno vi prega di accettare la preghiera perché essa è la vostra salvezza. Figli miei, pregate, pregate, pregate».


13 agosto: «Cari figli, in questo tempo vi prego di pregare per i vostri sacerdoti, i vescovi e il Santo Padre».


10 settembre: «Cari figli, anche oggi vi chiamo in maniera speciale a pregare per la pace. Pace, pace, pace».


1 novembre: «Cari figli, vivete i miei messaggi e metteteli in pratica. Vi invito in particolare ad aprire il cuore allo Spirito Santo e a pregare in famiglia. Pregate, pregate, pregate».


2 dicembre: «Cari figli, io ho bisogno di voi e perciò chiedo il vostro aiuto. Riconciliatevi con voi stessi, con Dio e con i vostri vicini. Aiutatemi a convertire i non credenti e asciugate le lacrime dal mio volto».
 

25 dicembre: «Cari figli, oggi, in questo giorno di grazia, con il piccolo Gesù tra le braccia, vi invito in modo particolare ad aprire i vostri cuori e a cominciare a pregare. Figlioli, pregate Gesù affinché nasca nel cuore di ciascuno di voi e cominci a governare nella vostra vita. Pregatelo affinché vi dia la grazia di poterlo riconoscere sempre e in ogni uomo. Figlioli, cercate da Gesù l’amore, perché soltanto con l’amore di Dio potete amare Dio e tutti gli uomini. Vi porto tutti nel mio cuore e vi dono la mia materna benedizione».


2005


2 marzo: «Cari figli, fate come me: venite, offrite l’amore e con il vostro esempio date a tutti mio Figlio».


Messaggio a Mirjana del 18 marzo: «Cari figli, io vengo a voi come Madre che al di sopra di tutto ama i suoi figli. Figli miei, desidero insegnare anche a voi ad amare. Io prego per questo. Prego affinché riconosciate mio Figlio in ogni vostro prossimo. La via che porta a mio Figlio, che è vera pace e amore, passa attraverso l’amore al prossimo. Figli miei, pregate e digiunate affinché il vostro cuore sia aperto per questa mia intenzione».


2 aprile: «Cari figli, in questo tempo vi chiedo di rinnovare la Chiesa. Io sarò con voi. Miei apostoli, sarò con voi e vi aiuterò. Rinnovate voi stessi e le vostre famiglie, e tutto sarà più facile».


2 maggio: «Cari figli, sono con voi per portarvi tutti a mio Figlio. Voglio portarvi tutti alla salvezza. Seguitemi, perché soltanto così troverete la vera pace e la vera salvezza. Figlioli miei, venite con me».


13 giugno: «Cari figli, stasera in modo particolare vi invito a rinnovare la preghiera nella famiglia. Pregate, cari figli, nella famiglia. Io desidero la santità nella famiglia. Cari figli, questo è tempo di grazia: quindi pregate per la santità della famiglia».


17 giugno: «Cari figli, anche stasera con gioia vi invito ad accogliere i miei messaggi. In modo particolare vi invito, cari figli, in questo tempo di grazia a pregare in famiglia e a pregare per la santità della famiglia».


24 giugno: «Cari figli, con gioia stasera vi invito ad accettare e a rinnovare i miei messaggi. In modo speciale invito questa parrocchia, che all’inizio mi ha accolto con tanta gioia. Desidero che questa parrocchia inizi a vivere i miei messaggi e che mi continui a seguire».


25 giugno: «Cari figli, amatevi gli uni gli altri con l’amore di mio Figlio. Pace, pace, pace».


2 luglio: «Cari figli, come Madre gioisco con voi, perchè come Madre vi invito. Vi porto mio Figlio. Mio Figlio, vostro Dio. Purificate i vostri cuori, chinate la testa davanti al vostro unico Dio. Permettete che il mio Cuore materno esulti di gioia».


8 luglio: «Cari figli, anche stasera vi invito, durante questo tempo, a pregare in modo speciale per la pace. Pace, pace, pace. Cari figli, che sia la pace».


11 luglio: «Cari figli, anche stasera vi invito con serietà ad accettare e a vivere i miei messaggi. Vivete, cari figli, i miei messaggi, affinché la Madre vi possa dare nuovi messaggi e vi possa guidare».
1 agosto: «Cari figli, stasera gioisco con voi».


2 agosto: «Cari figli, sono venuta a voi con le mani aperte per prendervi tutti nel mio abbraccio sotto il mio manto. Ma non posso fare questo finché il vostro cuore è pieno di luci false e di idoli falsi. Pulitelo e date ai miei angeli la possibilità di cantare nel vostro cuore. E in quel momento vi prenderò sotto il mio mantello e vi darò mio Figlio, vera pace e vera felicità. Non aspettate, figli miei».


12 agosto: «Cari figli, anche oggi vi invito a pregare in modo speciale per i giovani e le famiglie. Cari figli, pregate per le famiglie. Pregate, pregate, pregate».


15 agosto: «Cari figli, anche oggi vi invito con gioia a pregare in questi giorni per le mie intenzioni. Pregate per i miei progetti che ho sul mondo, pregate per la pace. Pace, pace, pace. Cari figli, pregate insieme con la Madre per la pace nel mondo e nelle famiglie».


2 settembre: «Cari figli, come Madre vengo a voi e vi mostro quanto vi ama Dio, vostro Padre. Voi, figli miei, dove siete? Cosa è al primo posto nel vostro cuore? Cosa vi ostacola nel mettere mio Figlio al primo posto? Permettete, figli miei, che la benedizione di Dio scenda su di voi. Che la pace di Dio vi penetri. La pace che dà mio Figlio, soltanto Lui».


9 settembre: «Cari figli, anche stasera vi invito alla preghiera. Cari figli, stasera vi invito alla santità nella famiglia, pregate nella famiglia, apritevi alla grazia dello Spirito Santo. Io intercedo presso mio Figlio per ciascuno di voi. Cari figli, pregate, pregate, pregate».


12 settembre: «Cari figli, vi invito a pregare in modo particolare perché Satana vuole distruggere i miei piani e le vostre famiglie. Pregate continuamente».


2 ottobre: «Cari figli, vengo a voi come Madre. Vi porto mio Figlio, che è pace e amore. Purificate i vostri cuori e prendete mio Figlio con voi. Donate agli altri la vera pace e gioia».


2 dicembre: «Cari figli, permettete che in questo santo tempo l’amore e la grazia di mio Figlio scenda su di voi. Soltanto i cuori puri, riempiti con la preghiera e misericordiosi, possono sentire l’amore di mio Figlio. Pregate per coloro che non hanno la grazia di sentire l’amore di mio Figlio. Figli miei, aiutatemi».


9 dicembre: «Cari figli, anche stasera con gioia vi invito, durante questo tempo di grazia, in modo speciale: rinnovate la preghiera in famiglia. Pregate, cari figli, in famiglia durante questo tempo, pregate davanti al presepio. Pregate, cari figli, perché con la preghiera ritorni la gioia nei vostri cuori. Che la luce del Natale risplenda nei vostri cuori».


25 dicembre: «Cari figli, oggi, con Gesù fra le braccia, in modo particolare vi invito alla conversione. Figli miei, durante tutto questo tempo che Dio mi ha permesso di stare con voi, incessantemente vi ho invitati alla conversione. Molti dei vostri cuori sono rimasti chiusi. Figlioli, Gesù è pace, amore, gioia, e per questo decidetevi adesso per Gesù. Incominciate a pregare. Pregatelo per il dono della conversione. Figlioli, soltanto con Gesù potete avere la pace, la gioia e il cuore ripieno d’amore. Figlioli, io vi amo. Io sono vostra Madre e vi do la mia benedizione materna».


2006


1 gennaio: «Cari figli, non dimenticate: io sono vostra Madre e vi amo con amore tenero».


2 gennaio: «Cari figli, il mio Figlio è nato, il vostro Salvatore è qui con voi. Che cosa ostacola nei vostri cuori il riceverlo? Quante cose false nei vostri cuori. Purificate i vostri cuori con il digiuno e la preghiera, riconoscete e accettate mio Figlio. Soltanto Lui può dare la vera pace e il vero amore. Soltanto Lui è la strada verso la vita eterna».


18 marzo – Apparizione annuale a Mirjana: «Cari figli! In questo tempo quaresimale vi invito alla rinuncia interiore. La strada che vi conduce a questa rinuncia passa attraverso l’amore, il digiuno, la preghiera e le opere buone. Solo con una totale rinuncia interiore riconoscerete l’amore di Dio e i segni del tempo in cui vivete. Sarete testimoni di questi segni e comincerete a parlare di essi. A questo desidero condurvi. Grazie per aver risposto».


Messaggio a Mirjana del 2 aprile: «Cari figli, vengo a voi perché desidero col mio esempio mostrarvi l’importanza della
preghiera per coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio. Voi chiedetevi: mi seguite? Figli miei, perché non riconoscete i segni del tempo? Perché non parlate di essi? Venite con me, come Madre vi chiamo. Grazie per aver risposo alla mia chiamata».


Messaggio a Mirjana del 2 maggio: «Cari figli, vengo a voi come madre, vengo col cuore aperto ripieno d’amore per voi. Purificate il vostro cuore da tutto ciò che vi impedisce di ricevermi così potrete conoscere l’amore mio e di mio Figlio. Il mio cuore vuole vincere attraverso di voi e trionfare. Io vi invito a questo».


Messaggio a Ivan del 5 maggio: «Cari figli anche stasera vi invito alla santità, la santità nelle famiglie. Cari figli, dovete comprendere che non esiste la santità nella famiglia senza ritorno alla preghiera in famiglia. Per questo vi invito anche stasera: iniziate a pregare nelle vostre famiglie con i vostri figli. Che con la preghiera ritorni la pace e la gioia. Grazie cari figli perché avete risposto alla mia chiamata».


Messaggio a Ivan del 12 maggio: « Cari figli! Anche stasera vi invito a vivere i miei messaggi. Cari figli non parlate della pace ma iniziate a vivere la pace; non parlate della preghiera ma iniziate a vivere la preghiera. Pregate, pregate, pregate, cari figli. Grazie perchè avete risposto alla mia chiamata!».


Messaggio a Ivan del 2 giugno: «Cari figli, anche oggi la Madre vi invita, specialmente durante questo tempo: pregate per la santità, per la santità nelle famiglie. Cari figli, pregate insieme con i vostri figli nelle famiglie, rinnovate la preghiera familiare, questo è il tempo della grazia. Pregate pregate cari figli».


Messaggio a Ivan del 19 giugno: «Anche oggi la Madre vi invita con gioia. Oggi vi porto la pace, portate questa pace agli altri, siate cari figli portatori della pace, vi porto l'amore cari figli, portate questo amore agli altri. Anche oggi vi
invito cari figli durante questo tempo rinnovate i miei messaggi, vivete i miei messaggi. Grazie cari figli perché avete risposto alla mia chiamata».


La veggente Ivanka ha avuto la sua consueta apparizione annuale il 25 Giugno 2006.
La Madonna le ha affidato il seguente messaggio:
« Cari figli, grazie per aver risposto alla mia chiamata. Pregate, pregate, pregate..».
La Madonna era gioiosa e ha parlato del settimo segreto.


Messaggio a Mirjana del 2 luglio: «Cari figli, Dio via ha creato con la libera volontà perché conosciate e scegliete la Vita o la Morte. Io come madre, con amore materno, desidero aiutarvi nella conoscenza e nella scelta della vita. Figli miei, non ingannatevi con la pace falsa e la gioia falsa. Permettete figlioli miei, che io vi mostri la vera via, la via che conduce alla vita: a mio Figlio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata ».


Messaggio a Ivan del 7 luglio: « Cari figli, anche oggi vi invito, specialmente durante questo tempo, pregate nelle vostre famiglie. Cari figli, riportate la preghiera nelle vostre famiglie, pregate insieme con i figli. Cari figli, che ogni vostra famiglia cresca così nella santità. Grazie cari figli perché avete risposto alla mia chiamata.».


Messaggio a Ivan 14 Luglio : La Gospa ripete tre volte le parole pace, pace, pace. “ Cari figli, pregate con la Madre per la pace nel mondo!”


Messaggio a Mirjana 2 Agosto: «Cari figli, in questi tempi inquieti, Io vengo a voi per mostrarvi la via verso la pace. Vi amo con amore immenso e desidero che anche voi vi amiate gli uni gli altri e che in tutti vediate il mio Figlio, l’Amore immenso. La via verso la Pace passa solo, solo tramite l’amore. Date la mano a me, alla vostra Madre e permettetemi di guidarvi. Io sono la Regina della Pace. Vi ringrazio».


Messaggio a Ivan del 4 agosto: «Cari figli anche oggi la Madre con serietà vi invita: pregate, cari figli, per la pace. Pace, pace, pace! Che sia la pace, cari figli! La Madre intercede presso suo Figlio per ciascuno di voi, la Madre prega per ciascuno di voi. Pregate insieme con la Madre, specialmente in questo tempo, per la pace. Grazie, cari figli, perchè avete risposto alla mia chiamata».


Messaggio a Ivan del 1 Settembre: Stasera la Madonna è venuta specialmente gioiosa con tre angeli , appena è arrivata ci ha salutati col suo materno saluto" Sia lodato Gesù Cristo cari figli miei " Poi subito dopo prega con le mani stese sopra tutti i presenti, ci benedice con sua benedizione materna, benedice gli oggetti sacri che abbiamo portato con noi e prega sopra gli ammalati presenti. Poi il veggente raccomanda noi, le nostre famiglie, le nostre intenzioni, in modo speciale gli ammalati presenti. Dopo di questo la Madonna dice: «Cari figli in modo speciale anche oggi la Madre vi invita: cari figli, riportate la preghiera nelle vostre famiglie. Pregate, cari figli, nelle vostre famiglie; che con la preghiera ritorni la pace l'amore e la gioia. La Madre prega con voi, pregate cari figli! Grazie perchè avete risposto alla mia chiamata».


Messaggio a Mirjana del 2 settembre: La Madonna non ha detto “cari figli”, perchè si trattava di un discorso, di un dialogo, e perciò non c’è un “incipit” come di consueto con “cari figli”. Ha detto: «Voi sapete che ci raduniamo perchè vi aiuto a conoscere l’amore di Dio».
La Madonna ha parlato dei tempi futuri ed era preoccupata.
«Io vi raduno sotto il mio manto materno, per aiutarvi a conoscere l’amore di Dio e la sua grandezza. Figli miei, Dio è grande. Sono grandi le sue opere. Non ingannatevi che potete fare senza di Lui neanche un passo, figli miei. Andate e testimoniate il suo amore. Io sono con voi. Vi ringrazio».
L’apparizione è durata 6 minuti. Come sempre c’era una folle enorme.


Messaggio a Ivan 8 settembre: « Cari figli, in questi anni in cui sono con voi ho seminato il seme, desidero, cari figli, che voi da questo seme siate il mio fiore, siate il mio fiore, diffondete i miei messaggi, pregate per la pace, pregate insieme con la Madre per la pace. Grazie cari figli perché avete risposto alla mia chiamata!».


Messaggio a Ivan 18 settembre: « La Gospa stasera è venuta gioiosa.
Appena è venuta ci ha salutato col suo materno saluto: “Sia lodato Gesù Cristo, cari figli miei!”.
Dopo questo ha pregato su tutti noi con le mani stese, ci ha benedetto con la sua benedizione materna e ha benedetto tutti gli oggetti che abbiamo portato per la benedizione.
Dopo questo ha pregato in particolare per i malati presenti.
Poi il veggente ha raccomandato tutti noi, i nostri bisogni, le nostre intenzioni, le nostre famiglie e, in particolare, i malati.
La Madonna stasera ha pregato in particolare per il Papa, i Vescovi e i Sacerdoti e prega ancora per la fede forte dei Sacerdoti e della Chiesa. Abbiamo pregato con la Gospa un Padre nostro e un Gloria al Padre e poi la Gospa se n’è andata nel segno della luce e della croce col saluto: “Andate in pace, cari figli miei!”».


Messaggio a Mirjana 2 Ottobre: “Cari figli, Vengo a voi in questo vostro tempo per rivolgervi la chiamata per l’eternità. Questa è la chiamata dell’amore, Vi invito ad amare, perché solo attraverso l’amore conoscerete l’amore di Dio. Molti di voi pensano che hanno fede in Dio e che conoscono le sue leggi. Si sforzano di vivere secondo esse, ma non fanno ciò che è più importante non Lo amano. Figli miei pregate, digiunate. Questa è la strada che vi aiuterà ad aprirvi e ad amare. Solo attraverso
l’amore di Dio si ottiene l’eternità. Io sono con voi, io vi guiderò con amore materno. Grazie perché avete risposto”. Poi la Gospa ha aggiunto: “Figli miei, i Sacerdoti hanno le mani benedette da mio Figlio. Rispettateli!”.


Messaggio a Mirjana 2 Novembre: "Cari figli, la mia venuta a voi, figlioli miei, è l'amore di Dio. Dio mi manda ad avvertirvi e a farvi vedere la vera strada. Non chiudete gli occhi davanti alla verità, figlioli miei. Il vostro tempo è breve. Non permettete agli inganni di regnare in voi. La via sulla quale vi voglio portare è la via della pace e dell'amore. Questa è la via che vi porta al mio Figlio, vostro Dio. Datemi i vostri cuori, così che in essi io metta mio Figlio e faccia di voi i miei apostoli. Apostoli di pace e di amore. Vi ringrazio".Al termine la Madonna ha aggiunto: "Non dimenticatevi nelle vostre preghiere dei vostri pastori". La Madonna era seria, di umore nè felice, nè triste.


Messaggio a Mirjana 2 Dicembre: « Cari figli,in questo tempo gioioso dell’attesa di mio Figlio, desidero che per voi tutti i giorni nella vostra vita terrena siano gioiosa attesa di mio Figlio. Vi invito alla santità. Vi invito ad essere miei apostoli di santità , cosicchè attraverso di voi la buona novella illumini tutti coloro che si incontreranno con voi.
Digiunate e pregate e io sarò con voi. Vi ringrazio! ».


2007


Messaggio a Mirjana 2 Gennaio: « Cari figli, in questo tempo pieno di grazia di Dio e del suo amore che mi manda a voi, io vi prego non siate cuori di pietra. Che il digiuno e la preghiera siano le vostre armi per avvicinarvi per conoscere Gesù, mio Figlio. Seguite me, il mio esempio luminoso. Vi aiuterò. Sono con voi. Vi ringrazio ».


Messaggio a Mirjana 2 Marzo: « Oggi vi parlerò di quello che avete dimenticato. Cari figli, il mio nome è amore, per questo sono con voi così tanto del vostro tempo, e questo è amore, perchè un grande amore mi manda. Cerco da voi lo stesso. Chiedo l'amore nelle vostre famiglie. Chiedo che nel vostro fratello riconosciate l'amore. Solo così, tramite l'amore, vedrete il volto del più grande amore. Che il digiuno e la preghiera siano la vostra guida. Aprite i vostri cuori all'amore, anzi alla salvezza. Grazie ».


L'apparizione annuale a Mirjana del 18 Marzo 2007

"Cari figli, vengo a voi come Madre con doni. Vengo con amore e misericordia. Cari figli, in me c'è un cuore grande. Desidero che in esso siano tutti i vostri cuori, purificati col digiuno e la preghiera. Desidero che insieme, per mezzo dell'amore, i nostri cuori trionfino. Desidero che attraverso questo trionfo vediate la vera verità, la vera via, la vera vita. Desidero che possiate vedere mio Figlio. Vi ringrazio".


Messaggio a Mirjana 2 Aprile 2007: « Cari figli, non siate duri di cuore con la Misericordia di Dio che riversa su di voi così tanto del vostro tempo. In questo tempo particolare di preghiera permettete che io vi trasformi, aiutatemi affinché mio Figlio risusciti in tutti i cuori e il mio Cuore trionfi. Vi ringrazio... non dimenticate che i vostri Pastori hanno bisogno delle vostre preghiere».


Messaggio a Mirjana 2 Maggio 2007: « Cari figli, oggi vengo a voi con il desiderio materno che mi doniate i vostri cuori. Figli miei, fate questo con totale fiducia e senza paura. Io metterò nei vostri cuori mio Figlio e la sua misericordia. Allora, figli miei, guarderete con occhi diversi il mondo che è attorno a voi. Vedrete il vostro prossimo, sentirete i suoi dolori e le sue sofferenze. Non volgerete la testa da coloro che soffrono, perché mio Figlio volgerà la testa da quelli che fanno così . Figlioli, non esitate».


Messaggio a Mirjana 2 Giugno 2007: “Cari figli, anche in questo tempo difficile l'Amore di Dio mi manda a voi. Figli miei, non abbiate paura, io sono con voi. Con totale fiducia datemi i vostri cuori perchè io possa aiutarvi a riconoscere i segni di questi tempi nei quali vivete. Io vi aiuterò a conoscere l'amore di mio Figlio. Io, attraverso di voi, trionferò. Vi ringrazio!”


Messaggio a Mirjana 2 Luglio 2007: “Cari Figli! Nel grande amore di Dio, oggi vengo a voi per condurvi sulla via dell’umiltà e della mitezza. Prima stazione su questa via figli miei, è la Confessione; rinunciate al vostro orgoglio e inginocchiatevi davanti a mio Figlio. Comprendete figli miei che non avete niente e non potete niente, l’unica cosa vostra e quello che possedete è il peccato. Purificatevi e accettate la mitezza e l’umiltà. Mio Figlio avrebbe potuto vincere con la forza ma ha scelto la mitezza, l’umiltà e l’amore. Seguite mio Figlio e datemi le vostre mani affinché insieme saliamo sul monte e vinciamo. Vi ringrazio!”


Messaggio a Mirjana 2 Agosto 2007: “Cari figli, oggi guardo nei vostri cuori e, guardandoli, il mio cuore si stringe nel dolore. Figli miei, vi chiedo amore incondizionato e puro verso Dio. Saprete di essere sulla retta via quando con il corpo sarete sulla terra ma con l'anima sempre con Dio. Attraverso questo amore incondizionato e puro vedrete mio Figlio in ogni uomo. Sentirete l'unione in Dio. Io come Madre sarò felice perchè avrò i vostri cuori santi e uniti. Cari figli, avrò la vostra salvezza. Vi ringrazio”.


Messaggio a Mirjana 2 Settembre 2007: “Cari figli, in questi tempi dei segni di Dio, non abbiate paura perché io sono con voi. L’amore grande di Dio mi manda per condurvi alla salvezza. Datemi i vostri cuori semplici, purificati con il digiuno e la preghiera. Solo nella semplicità dei vostri cuori c’è la vostra salvezza. Io sarò con voi e vi guiderò. Grazie”.


Messaggio a Mirjana 2 Ottobre 2007: Cari figli, vi invito nella mia missione, accompagnatemi a cuore aperto con totale fiducia. La mia via nella quale vi guido a Dio è difficile, ma perseverate e alla fine gioiremo tutti in Dio. Perciò, cari figli, non cessate di pregare per il dono della fede. Solo attraverso la fede la parola di Dio sarà luce in questa tenebra che vi vuole avvolgere. Non temete, io sono con voi. Vi ringrazio!


Messaggio a Mirjana 2 Novembre 2007: Cari figli! Oggi vi invito: aprite il vostro cuore allo Spirito Santo e permettetegli di trasformarvi. Figli miei, Dio è Bene supremo e per questo come Madre vi prego: pregate, pregate, pregate, digiunate e sperate, che questo Bene è possibile raggiungere, perchè da questo Bene nasce l'Amore. Lo Spirito Santo rinforzerà questo amore in voi e potrete chiamare Dio vostro Padre. Attraverso questo supremo amore amerete sinceramente tutte le persone e attraverso Dio le considererete fratelli e sorelle. Grazie Durante la benedizione, la Madonna ha detto: "la via sulla quale io vi porto a mio Figlio, accanto a me camminano coloro che lo rappresentano" (Mirjana).


Messaggio a Mirjana 2 Dicembre 2007: La Madonna era molto triste. Per tutto il tempo aveva le lacrime negli occhi. "Cari figli, mentre guardo nei vostri cuori, il mio cuore si riempie di dolore e fremito. Figli miei fermatevi per un attimo e guardate nei vostri cuori. Il Mio Figlio, vostro Dio è veramente al primo posto? Sono veramente le sue leggi la misura della vostra vita? Vi avverto di nuovo: senza fede non c'è la vicinanza di Dio, non c'è la parola di Dio che è la luce della salvezza e la luce del buon senso".
Mirjana ha aggiunto: io con dolore ho pregato la Madonna di non lasciarci, di non togliere le mani da noi. Alla mia richiesta, Lei ha fatto un sorriso doloroso e se ne è andata. Questa volta non ha detto " Vi ringrazio". Ha benedetto tutti noi e tutti gli oggetti sacri.


2008


Messaggio a Mirjana 2 Gennaio 2008: “Cari figli, con tutta la forza del mio cuore io vi amo e mi dono a voi. Come la madre lotta per i suoi figli, io prego e lotto per voi. A voi chiedo di non aver paura di aprirvi perché possiate amare e darvi agli altri col cuore. Quanto più farete questo col cuore, accoglierete di più e comprenderete meglio il mio Figlio e il suo dono a voi. Che tutti vi riconoscano attraverso l’amore di mio Figlio e il mio. Vi ringrazio”.
La Madonna ha benedetto tutti i presenti e gli oggetti sacri. Ha chiesto la preghiera e il digiuno per i nostri pastori.


Messaggio a Mirjana 2 Febbraio 2008: “Cari figli, io sono con voi! Come madre vi raduno perchè voglio cancellare dai vostri cuori quello che ora sto vedendo. Accettate l'amore di mio Figlio e cancellate dai vostri cuori la paura, il male, la sofferenza, la delusione. Vi ho scelto in modo speciale perchè siate la Luce dell'Amore del mio Figlio. Vi ringrazio.”


Messaggio a Mirjana 2 Marzo 2008: “Cari figli, vi prego specialmente in questo tempo di quaresima di rispondere alla bontà di Dio perchè Lui vi ha scelti e mi ha mandato in mezzo a voi. Purificatevi dai peccati e in Gesù, mio Figlio, riconoscete la vittima di espiazione per i peccati di tutto il mondo. Che Lui sia il senso della vostra vita e che la vostra vita sia un servizio all'amore divino di mio Figlio. Grazie figli miei."


Messaggio a Mirjana 18 Marzo 2008: “Cari figli, oggi tendo le mie braccia verso di voi. Non abbiate paura di accoglierle. Esse vi vogliono dare amore, pace e aiutarvi nella salvezza. E per questo, figli miei, accoglietele. Riempite il mio cuore di felicità e io vi guiderò verso la santità. La strada sulla quale io vi guido è difficile, piena di prove e di cadute. Io sarò con voi e le mie braccia vi sosterranno. Siate perseveranti affinché alla fine del cammino tutti insieme, nella gioia e nell’amore, potremo tenerci per le mani di mio Figlio. Venite con me, non abbiate paura. Vi ringrazio.”


Messaggio a Mirjana 2 Aprile 2008: “Cari figli, anche oggi mentre sono con voi nel grande amore di Dio desidero chiedervi: voi siete con me? Il vostro cuore è aperto per me? Permettete che io lo purifichi col mio amore e lo prepari per mio Figlio? Figli miei, siete scelti perché nel vostro tempo una grande grazia di Dio è scesa sulla terra. Non esitate, accoglietela. Vi ringrazio”.


Messaggio a Mirjana 2 Maggio 2008: “Cari figli! Per la volontà di Dio sono qui con voi in questo luogo. Desidero che apriate i vostri cuori e che mi riceviate come Madre. Io con il mio amore vi insegnerò la semplicità della vita e la ricchezza della Misericordia e vi guiderò a mio Figlio. La strada verso Lui può essere difficile e dolorosa, ma non abbiate paura; io sarò con voi. Le mie mani vi sosterranno fino alla fine, fino alla gioia eterna e perciò non abbiate paura di aprirvi a me. Vi ringrazio. Pregate per i sacerdoti. Mio Figlio ve li ha donati”.


Messaggio a Mirjana 2 Giugno 2008: “Cari figli, io sono con voi per la grazia di Dio: per farvi diventare grandi, grandi nella fede e nell'amore, tutti voi. Voi il cui cuore, il peccato e la colpa ha fatto diventare duro come la pietra. Invece voi anime devote voglio illuminare con una nuova luce. Pregate che la mia preghiera possa trovare i cuori aperti per poterli illuminare con la forza della fede e aprire nuove vie d'amore e di speranza. Siate perseveranti. Io sarò con voi”.


Messaggio a Mirjana 2 Luglio 2008: “Cari figli, con amore materno vi voglio stimolare all’amore verso il prossimo. Che mio Figlio sia la fonte di questo amore. Lui che poteva fare tutto con la forza ha scelto l’amore dando l’esempio a voi. Anche oggi Dio attraverso me vi trasmette l’immensa bontà e voi, figli miei, avete il dovere di rispondere ad essa. Con la stessa bontà e generosità comportatevi con le anime che incontrate. Che il vostro amore le converta. In questo modo mio Figlio e il suo amore risorgeranno in voi. Vi ringrazio!” La Madonna ha aggiunto: “I vostri pastori devono essere nei vostri cuori e nelle vostre preghiere”.


Messaggio a Mirjana 2 Agosto 2008: "Cari figli, nella mia venuta qui in mezzo a voi, si riflette la grandezza di Dio e si apre la strada con Dio verso la felicità eterna. Non sentitevi deboli, soli e abbandonati. Con la fede, la preghiera e l’amore salite sul monte della salvezza. La Santa Messa, la vostra più sublime e più forte preghiera, sia il centro della vostra vita spirituale. Credete e amate, figli miei. In questo vi aiuteranno anche quelli che mio figlio ha scelto e chiamato. A voi e in modo particolare a loro, dò la mia benedizione materna. Vi ringrazio."


Messaggio a Mirjana 2 Settembre 2008: " Cari figli! Oggi radunati attorno a me, con il mio Cuore materno vi invito all’amore verso il prossimo. Fermatevi figli miei. Guardate negli occhi del vostro fratello Gesù mio Figlio. Se vedete la gioia, gioite insieme a lui. Se negli occhi di tuo fratello c'è il dolore, allontanatelo con la vostra mitezza e bontà, perché senza l’amore siete persi. L’amore è l'unico efficace, fa i miracoli. L’amore vi darà l’unione in mio Figlio e la vittoria del mio Cuore. Perciò figli miei amate”.
Ancora una volta la Madonna ha invitato alla preghiera per i nostri pastori. Ha benedetto tutti i presenti e tutti gli oggetti sacri.


Messaggio a Mirjana 2 Ottobre 2008: “Cari figli! Di nuovo vi invito alla fede. Il mio Cuore materno vuole il vostro cuore aperto per poter dirgli: credi ! Figli miei, nelle prove della vita la fede è l’unica a darvi la forza. Essa vi rinnoverà l’anima e vi aprirà le vie della speranza. Io sono con voi. Vi raduno attorno a me, voglio aiutarvi perché anche voi possiate aiutare il vostro prossimo nella scoperta della fede, unica gioia e felicità della vita. Vi ringrazio”.
Ha benedetto tutti i presenti e tutti gli oggetti sacri e ancora una volta ci ha chiamati a pregare per i sacerdoti in modo particolare in questo tempo.


Messaggio a Mirjana 2 Novembre 2008: Cari figli, oggi vi invito all’unione totale con Dio. Il vostro corpo è sulla terra ma vi prego che la vostra anima sia sempre più spesso nella vicinanza di Dio. Otterrete questo con la preghiera, con la preghiera del cuore aperto. In questo modo ringrazierete Dio per la immensa bontà che attraverso di me vi da e con cuore sincero accoglierete l’impegno di comportarvi con la stessa bontà verso le anime che incontrate. Vi ringrazio, figli miei!
La Gospa ha aggiunto: “Prego Dio col cuore affinché dia forza e amore ai vostri pastori perché vi aiutino in questo e affinché vi guidino”


Messaggio a Mirjana 2 Dicembre 2008: “Cari figli! In questo santo tempo di gioiosa attesa Dio ha scelto voi piccoli per realizzare i suoi grandi progetti. Figli miei, siate umili. Attraverso la vostra umiltà Dio con la sua sapienza delle vostre anime farà una dimora scelta. La illuminerete con le buone opere e così con cuore aperto attenderete la nascita di mio Figlio in tutto il suo amore generoso. Vi ringrazio, cari figli”.


2009


Messaggio a Mirjana 2 Gennaio 2009: “Cari figli, mentre la grande grazia celeste si spande su di voi il vostro cuore rimane duro e senza risposta. Figli miei perché non mi date completamente i vostri cuori? Voglio solo mettere in essi la pace e la salvezza: mio Figlio. Con mio Figlio la vostra anima sarà indirizzata verso le mete più nobili e non vi perderete mai. Anche nella tenebra più fitta, troverete la strada. Figli miei, decidetevi per la vita nuova con il nome di mio Figlio sulle labbra. Vi ringrazio.”


Messaggio a Mirjana 2 Febbraio 2009: “Cari figli, oggi con cuore materno desidero ricordarvi, cioè avvertirvi dell’immenso amore di Dio e della pazienza che scaturisce da esso. Il vostro Padre mi manda e aspetta. Aspetta i vostri cuori aperti pronti per le sue opere. Aspetta i vostri cuori uniti nell’amore cristiano e nella misericordia nello spirito di mio Figlio. Non perdete tempo, figli, perché non ne siete padroni. Vi ringrazio.”


Messaggio a Mirjana 2 Marzo 2009: "Cari figli! Sono qui in mezzo a voi. Guardo nei vostri cuori feriti e inquieti. Vi siete persi, figli miei. Le vostre ferite del peccato diventano sempre più grandi e sempre di più vi allontanano dall'autentica verità. Cercate la speranza e la consolazione nei posti sbagliati, invece io vi offro la sincera devozione che si nutre di amore, di sacrificio e di verità. Io vi do mio Figlio".


Messaggio a Mirjana 18 Marzo 2009: Cari figli! Oggi vi invito a guardare in modo sincero e a lungo nei vostri cuori. Che cosa vedrete in essi? Dov'è in essi mio figlio e il desiderio di seguirmi verso Lui? Figli miei, questo tempo di rinuncia sia un tempo nel quale domandarvi: che cosa vuole Dio da me personalmente? Che cosa devo fare? Pregate, digiunate e abbiate il cuore pieno di misericordia. Non dimenticate i vostri pastori. Pregate che non si perdano e che restino in mio figlio, affinchè siano buoni pastori per il loro gregge.
La Madonna ha guardato tutti i presenti e ha continuato: Di nuovo vi dico: Se sapeste quanto vi amo piangereste di felicità. Grazie.


Messaggio a Mirjana 2 Aprile 2009: “Cari figli, l’amore di Dio è nelle mie parole. Figli miei, questo è l’amore che desidera volgervi alla giustizia e alla verità. Questo è l’amore che desidera salvarvi dagli abbagli. Ma voi, figli miei? I vostri cuori restano chiusi, sono duri e non rispondono alle mie chiamate, non sono sinceri. Con materno amore prego per voi perché desidero che tutti risuscitiate in mio Figlio. Vi ringrazio”.


Messaggio a Mirjana 2 Maggio 2009: “Cari figli! Già da lungo tempo vi do il mio Cuore materno e vi porgo mio Figlio. Voi mi rifiutate. Permettete che il peccato vi avvolga sempre di più. Permettete che vi conquisti e vi tolga la capacità di discernimento. Poveri figli miei, guardatevi intorno e osservate i segni del tempo. Pensate di poter vivere senza la benedizione di Dio? Non permettete che la tenebra vi avvolga. Anelate dal profondo del cuore a mio Figlio. Il Suo Nome dissipa la tenebra più fitta. Io sarò con voi, voi solo chiamatemi: “Eccoci Madre, guidaci!”. Vi ringrazio!
La Madonna era molto triste. Ha dato solo il messaggio e ci ha benedetti.


Messaggio a Mirjana 2 Giugno 2009: «Cari figli! Il mio amore cerca il vostro amore totale e incondizionato che non vi lascerà identici, ma vi cambierà e vi insegnerà la fiducia in mio Figlio. Figli miei, col mio amore io vi salvo e vi rendo veri testimoni della bontà di mio Figlio. Perciò, figli miei, non abbiate paura di testimoniare l’amore nel nome di mio Figlio. Vi ringrazio».
Mentre la Madonna se ne andava, Mirjana ha visto una croce e al centro della croce un cuore con una corona di spine intorno ad esso. La Madonna non era triste.


Messaggio a Mirjana 2 Luglio 2009: Cari figli! Io vi chiamo perché ho bisogno di voi. Ho bisogno di cuori pronti ad un amore immenso. Di cuori non appesantiti dalla vanità. Di cuori che sono pronti ad amare come ha amato mio Figlio, che sono pronti a sacrificarsi come si è sacrificato mio Figlio. Ho bisogno di voi. Per poter venire con me, perdonate voi stessi, perdonate gli altri e adorate mio Figlio. Adoratelo anche per coloro che non l'hanno conosciuto, che non lo amano. Per questo ho bisogno di voi, per questo vi chiamo. Vi ringrazio.


Messaggio a Mirjana 2 Agosto 2009: Cari figli, vengo per mostrarvi con Amore materno la strada per la quale dovete andare, per essere quanto più simili a mio Figlio e, con ciò stesso essere più vicini e più graditi a Dio. Non rifiutate il mio Amore. Non rinunciate alla salvezza e alla vita eterna a causa della caducità e della vanità di questa vita. Sono in mezzo a voi per guidarvi e come Madre vi ammonisco. Venite con me.


Apparizione della Madonna sul Podrbo il 14 agosto 2009 al veggente Ivan: “Cari figli, anche oggi, nella mia grande gioia, desidero invitarvi in questo tempo: apritevi allo Spirito Santo. Apritevi, questo è un tempo di grazia. Cari figli, che un fiume di amore scorra nei vostri cuori. Pregate, pregate, cari figli, insieme con la Madre. Grazie, cari figli, per aver anche oggi risposto alla mia chiamata”.


Apparizione della Madonna alla Croce blu il 18 agosto 2009 al veggente Ivan: “Cari figli, anche oggi vi invito in modo particolare: accogliete i miei messaggi, rinnovate i miei messaggi. Cari figli, oggi più che mai ho bisogno delle vostre opere e non delle parole. Perciò, cari figli, vivete i miei messaggi perché la luce illumini i vostri cuori e riempia i vostri cuori. Cari figli, sappiate che la Madre prega con voi. Grazie anche oggi, cari figli, per aver accolto i miei messaggi e perché vivete i miei messaggi. Siate il mio segno.”


Messaggio a Mirjana 2 Settembre 2009: Cari figli! Oggi con cuore materno vi invito ad imparare a perdonare totalmente ed incondizionatamente. Patite ingiustizie, tradimenti e persecuzioni, ma per mezzo di questo siete più vicini e più graditi a Dio. Figli miei, pregate per il dono dell’amore, solo l’amore perdona tutto, come perdona mio Figlio, seguitelo. Io sono in mezzo a voi e prego perché quando arriverete davanti al Padre vostro possiate dire: Eccomi, Padre, ho seguito tuo Figlio, ho avuto amore e ho perdonato di cuore perché ho creduto nel tuo giudizio, ho confidato in te. Vi ringrazio!


Messaggio a Mirjana 2 Ottobre 2009: Cari figli, mentre vi guardo, il cuore mi si stringe dal dolore. Dove andate,mfigli miei? Siete così immersi nel peccato che non sapete fermarvi? Vi giustificate col peccato e vivete secondo esso. Inginocchiatevi sotto la croce e guardate Mio Figlio. Lui ha vinto il peccato ed è morto affinché voi, figli miei, viviate. Permettete che vi aiuti perché non moriate, ma viviate con mio Figlio per sempre. Vi ringrazio!


Messaggio a Mirjana 2 Novembre 2009: Cari figli, Anche oggi sono in mezzo a voi per mostrarvi la strada che vi aiuterà a conoscere l’amore di Dio, l’amore di Dio che ha permesso che Lo chiamiate e lo sentiate Padre. Chiedo a voi di guardare sinceramente nei vostri cuori e vedere quanto voi Lo amate. Lui è l’ultimo ad essere amato? Circondati dai beni, quante volte Lo avete tradito, rinnegato, dimenticato. Figli miei, non ingannatevi con i beni terreni. Pensate all’anima, perché essa è più importante del corpo, purificatela. Invocate il Padre, Lui vi aspetta, tornate a Lui. Io sono con voi perché Lui nella sua grazia mi manda. Vi ringrazio”.


Messaggio a Mirjana 2 Dicembre 2009: "Cari figli, in questo tempo di preparazione e di gioiosa attesa, Io come Madre desidero indicarvi ciò che è più importante: la vostra anima. Può nascere in essa mio Figlio? E' purificata con l'amore dalla menzogna, dalla superbia, dall'odio e dalla malvagità? La vostra anima ama al di sopra di tutto Dio come Padre e il fratello in Cristo? Io vi indico la strada che innalzerà la vostra anima all'unione completa con mio Figlio. Desidero che mio Figlio nasca in voi. Che gioia per me, la Madre. Vi ringrazio!"